A+ A A-
 

Debuttano nel panorama Slam i francesi Kanine con una proposta funzionante Debuttano nel panorama Slam i francesi Kanine con una proposta funzionante Hot

Debuttano nel panorama Slam i francesi Kanine con una proposta funzionante

recensioni

gruppo
titolo
Karnage
etichetta
Lacerated Enemy Records
Anno

PROVENIENZA: Francia

GENERE: Slam Deathcore

TRACKLIST:
1. Intro
2. Furie
3. Gangrene =VIDEO=
4. Abysses
5. Karnage
6. Anubis
7. Snakepit =VIDEO=
8. Counter Slam Bass Drop Offensive
9. Frost

LINE-UP:
Jason Gerhard - Vocals
Lucas Eckert - Bass
Gabriel Labeauvie - Drums
Alexandre Lorentz - Guitars

opinioni autore

 
Debuttano nel panorama Slam i francesi Kanine con una proposta funzionante 2022-07-13 15:27:50 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    13 Luglio, 2022
Ultimo aggiornamento: 13 Luglio, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debuttano nel panorama Slam Deathcore i francesi Kanine con una proposta rivolta ai fan della scuola Dismbemberment, Acrania, Within Destruction e compagnia bella. Con "Karnage", licenziato da Lacerated Enemy, dunque, i Nostri vogliono entrare a gamba tesa in questa frangia del mondo -core, e fondamentalmente ci riescono abbastanza bene e senza troppe pretese. Ora, stiamo parlando comunque di una delle ramificazioni del genere Slam: viene da sé che o vi piace il genere o non vi piace; non esistono mezzi termini. Perciò se siete tra quelli che trovano noiosi o poco appetibili i lavori in questione, allora vi invitiamo subito a passare oltre. Altrimenti benvenuti, perché seppur i Kanine non brillino per iniziativa od inventiva, è pur vero che ci sono non pochi elementi che se sviluppati a dovere potrebbero certamente portare la band su dei livelli nettamente superiori.
Dicevamo come il quartetto di Strasburgo sia fondamentalmente nuovo nel settore - almeno questo si capisce cercando online - perciò è comprensibile come "Karnage" sia un capitolo ancora non del tutto definito. In particolare notiamo come soprattutto nella prima metà del disco ci sia una tendenza ad essere scolastici: soluzioni ed approcci ripresi direttamente dalle band succitate in apertura ma poco sviluppate. Dalle parti cadenzate intervallate dal tappeto di batteria fino ai momenti groove appesantiti dal potentissimo growl del vocalist. Sulla carta nulla di nuovo e fondamentalmente lo "starter pack" dello Slam. Ma dalla traccia "Abysses" e la successiva ed omonima in poi le cose cambiano; o almeno, si intravedono degli elementi estremamente interessanti. Innanzitutto dei guizzi Nu Metal che potrebbero avvicinare i Kanine agli Slaughter To Prevail; infine alcune sezioni melodiche e dissonanti molto ma molto malate riprese dal panorama Deathcore/Downtempo (vedasi gli olandesi Distant a tal proposito) ed innesti elettronici. Insomma, è dalla seconda metà in poi che il quartetto francese si scrolla di dosso il compitino in favore di un prodotto più personale e deciso. Da qui ribadiamo quanto affermato più sopra: bisogna spingere l'acceleratore proprio laddove l'album sembra volersi addentrare in territori un po' più lontani dal mondo Slam. Non che i brani più "classici" siano brutti; semplicemente risultano anonimi e basic. Quindi sarebbe buona cosa aggiustare il tiro se in futuro si vorrà dare quel guizzo in più a tutta l'opera. Altrimenti bene così, ma non si andrà oltre il 6 politico.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blazing Eternity, i pionieri del Gothic/Doom tornano con un album maestoso
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Replicant: la consacrazione di una band di livello assoluto
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sulphur and Mercury: Alchimia & Metallo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
King Zebra: un Hard Rock melodico molto catchy e spensierato che precipita nello scontato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla