A+ A A-
 

CoreLeoni atto terzo: nuovo singer e musica nuova di zecca! CoreLeoni atto terzo: nuovo singer e musica nuova di zecca! Hot

CoreLeoni atto terzo: nuovo singer e musica nuova di zecca!

recensioni

gruppo
titolo
III
etichetta
Atomic Fire Records
Anno

TRACKLIST:
1. Let Life Begin Tonight
2. Purple Dynamite
3. Guilty Under Pressure
4. Greetings From Russia
5. Sometimes
6. Like It Or Not
7. Wake Up Call
8. Sick & Tired
9. Would You Love Me
10. Deep In My Soul
11. Jumpin' Jack Flash (THE ROLLING STONES Cover)
Bonus Tracks (CD-digipak and box set)
12. Say Goodbye (GOTTHARD Cover)
13. Good Time Lover (GOTTHARD Cover)
14. Fist In Your Face (GOTTHARD Cover)
15. I'm On My Way (GOTTHARD Cover)

LINE UP:
Eugent Bushpepa - vocals
Leo Leoni - guitars
Jgor Gianola - guitars
Mila Merker - bass
Alex Motta - drums

opinioni autore

 
CoreLeoni atto terzo: nuovo singer e musica nuova di zecca! 2022-05-22 12:13:55 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    22 Mag, 2022
Ultimo aggiornamento: 22 Mag, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Atto terzo per i CoreLeoni, act nato nel 2018 dal membro fondatore dei Gotthard, Leo Leoni, con l'intento di riprendere alcuni classici del passato firmati dalla storica Hard Rock band svizzera e ripresentarli in una nuova veste con Ronnie Romero alla voce. Questo nuovo “III” è però ricco di novità; in primis al microfono troviamo una novità con l'ingresso del talentuoso singer albanese Eugent Bushpepa, cantante che dimostra di sapersi muovere con disinvoltura sia nelle parti melodiche e limpide sia in quelle più ruvide e rocciose. Inoltre i dieci brani che compongono la tracklist sono tutti nuovi di zecca e composti per l'occasione dal biondo chitarrista d'Oltralpe. Si tratta di un Hard Rock classico e sanguigno, a tratti più grintoso – vedi il mid-tempo “Purple Dynamite” - a volte maggiormente scoppiettante – come dimostrano “Guilty Under Pressure” e “Wake Up Call” -, ma sempre altamente melodico e che tanto deve agli anni '80. Gli amanti dell'Hard Rock classico e non solo dei Gotthard ma anche di Whitesnake, Aerosmith e Great White troveranno brani ispirati spinti da una produzione limpida e potente ma certamente non plasticosa come succede in - ahimè - troppe uscite di questi tempi. Leoni è riuscito a creare un buon mix tra i suoni più classici e la potenza delle registrazioni più moderne. “Sometimes” conquista con melodie dal buon gusto che ci rimandano a gran dischi firmati Gotthard come “Domino Effect” e “I Need To Believe”, mentre il basso di Mila Merker apre la strada alla grintosa “Sick & Tired”, song che dal vivo farà smuovere tutti i presenti a suon di Hard'n'Heavy! La dose di sano e puro Hard Rock non smette di risuonare dalle casse e si esalta sui ritmi scoppiettanti di “Would You Love Me”, prima di lasciar spazio alle note dolci e malinconiche di “Deep In My Soul”, con Eugent che cerca di far rivivere la voce del compianto e storico singer dei Gotthard, Steve Lee. A chiudere ci pensa invece “Jumpin' Jack Flash”, storico brano firmato The Rolling Stones qui rivisto con chitarre più possenti. “III” si può davvero considerare come il vero e proprio debutto dei CoreLeoni, che con questo lavoro iniziano un nuovo percorso distaccandosi almeno in parte dall'ombra di Gotthard e danno vita ad uno dei dischi migliori, all'interno del genere, di questa prima parte dell'anno.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I ChrysalïD ed un debut album pieno di ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tankard: un EP per festeggiare la vittoria dell'Eintracht Francoforte
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convincente disco di cover per gli australiani Lord!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla