A+ A A-
 

Quarto disco, quarto centro per i rockers svedesi Saffire! Quarto disco, quarto centro per i rockers svedesi Saffire! Hot

Quarto disco, quarto centro per i rockers svedesi Saffire!

recensioni

gruppo
titolo
Taming the Hurricane
etichetta
ROAR! Rock of Angels Records
Anno

TRACKLIST:
1. Triumph of the Will
2. Mr. Justified
3. The Rapture
4. Read Between the Lies
5. Taming the Hurricane
6. Silver Eyes
7. Fortune Favors the Bold
8. Wendigo
9. Roses (Electrify)
10. Flight of a Thousand Wings

LINE UP:
Victor Olsson – Guitars, backing vocals
Efraim Larsson – Drums, backing vocals
Tobias Jansson - Vocals
Magnus Carlsson - Bass
Dino Zuzic – Keyboards, backing vocals

opinioni autore

 
Quarto disco, quarto centro per i rockers svedesi Saffire! 2022-05-17 13:24:51 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    17 Mag, 2022
Ultimo aggiornamento: 17 Mag, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tornano a farsi sentire i Saffire, da sempre ottimo act in grado di dare alle stampe dischi di buon Hard Rock melodico dalle sonorità potenti e moderne. “Taming the Hurricane”, quarto capitolo della loro carriera e disco che vede la new entry Efraim Larsson alla batteria, si muove continuando su questa via come dimostrano subito in partenza i primi brani come la robusta “Triumph of the Will” e la maggiormente melodica “Mr. Justified”. Difficile resistere all'impatto melodico di “The Rapture”, che cattura con melodie catchy all'interno di un brano comunque tutt'altro che banale. Più solida la title-track, che presto lascia spazio ai riff decisi di “Silver Eyes”, song che alza un po' i ritmi e scorre con vigore spinta dall'ugola vibrante del cantante Tobias Jansson. Le influenze nordiche sono ben riconoscibili, dalle atmosfere malinconiche all'uso delle tastiere dal suono moderno fino al buon gusto per le melodie. Ottimo esempio in tal senso è il mid-tempo “Read Between the Lies”, che viaggia con eleganza, e “Fortune Favors the Bold”, pezzo costruito sul buon lavoro alla chitarra di Victor Olsson che viaggia sulle sue sei corde tra riff e assoli ben confezionati. Infine le melodie più raffinate di “Light of a Thousand Wings” prendono il sopravvento per chiudere un disco che farà la felicità di ogni seguace delle sonorità nordiche a cavallo tra Hard Rock e Melodic Metal.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed Limit: un EP di sei brani per festeggiare i 40 anni di attività
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ad Patres: altra buona prova per la Death Metal band transalpina
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fractal Generator: brutale Blackened Death e sprazzi di gelidi synth
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dreamgate, un altro debut album col botto!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nightmare: semplicemente mastodontici
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 "Winds of Disdain", ottimo ritorno per i Trail of Tears
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rötual: debut EP per la band canadese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Moral Putrefaction: sound classico e buona tecnica in un buon debutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shivered, il lato molto profondo della sua sfera interiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan:  l’assalto continua…
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Water Sunset, un meraviglioso tributo ai Control Denied
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla