A+ A A-
 

Il debut album degli Eternal Evil ricorda molto i primissimi Slayer Il debut album degli Eternal Evil ricorda molto i primissimi Slayer Hot

Il debut album degli Eternal Evil ricorda molto i primissimi Slayer

recensioni

titolo
“The warriors awakening brings the unholy slaughter”
etichetta
Redefining Darkness Records
Anno

TRACKLIST:
1. Succubus
2. Bestial fornication
3. Terror of the Sphinx
4. The captors command
5. Minotaur of evil
6. The nocturnal omen
7. Satanic forces
8. Rise of death
9. Eternal evil
10. Witch’s spell

LINE-UP:
Jacob "Ginger" Livåg – Bass
Alphonse Bouquelon – Drums
Adrian – Vocals, guitars
Tobias Ozzy Lindström - Guitars

opinioni autore

 
Il debut album degli Eternal Evil ricorda molto i primissimi Slayer 2022-01-30 17:55:28 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    30 Gennaio, 2022
Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Eternal Evil si sono formati nel 2019 a Stoccolma in Svezia ed a fine novembre 2021 sono arrivati al traguardo del loro debut album con questo “The warriors awakening brings the unholy slaughter”, composto da dieci tracce per poco più di 40 minuti di durata e con un artwork abbastanza canonico e cruento. Sono bastate le prime note dell’opener “Succubus” per andare a fare un parallelismo con il mitico “Show no mercy” degli Slayer ed in genere con la primissima produzione della band di Tom Araya e Kerry King. Da un lato, questo non è un problema, anzi direi quasi che si tratta di un pregio, dato che l’ascolto è davvero piacevole e l’energia che questo disco emana è davvero tanta; da un altro punto di vista, questo può essere un punto a sfavore, dato che siamo sul limite del plagio. E’ evidente che questi ragazzi (buona parte di essi sono ancora minorenni) hanno una passione sfegatata per gli Slayer e certo tipo di Thrash al limite dello Speed e questo non deve essere assolutamente un limite, anzi! Suonare a questa maniera non è da tutti e, calcolando la giovane età, siamo già su livelli ottimali; quanto meno gli Eternal Evil sanno come si deve fare e lo fanno davvero bene. In alcuni casi, però, il loro amore per i primi Slayer si sente fin troppo: prendete ad esempio “Terror of the Sphinx” e ditemi se non vi ricorda terribilmente “Fight till death”, la quarta traccia di “Show no mercy”. A voi decidere se tutto questo può essere un limite, oppure no; di sicuro per il futuro servirà un po’ più di personalità alla band, ma personalmente ho adorato “Show no mercy” e questo “The warriors awakening brings the unholy slaughter” (ma un titolo più corto non si poteva scegliere??) che lo ricorda molto da vicino per me è sicuramente promosso! Aspettiamo che gli Eternal Evil crescano ed acquisiscano esperienza, perché hanno sicuramente ottime potenzialità.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Retched, Thrash Metal  vecchia scuola con "The Overlord Messiah"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Natthammer: dal Perù, un female fronted combo abbastanza convincente
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bat, quando il singer fa la differenza... in negativo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cardiac Arrest: come sempre fedeli al loro Death Metal old school
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album solista di Tezza nella scia del buon vecchio Power Metal italiano
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nocturnus AD: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tenebrific: un EP d'esordio autoprodotto di livello qualitativo eccelso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per quest'album i Cyrax mescolano stili troppo diversi senza alcun criterio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elle Tea, Metal e Hard Rock per passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tomb of Giants, Heavy Metal di buon livello
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Inner Me, un disco su Houdini
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maesün, un debutto con rivelazione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla