A+ A A-
 

Epica - Omega Alive, uno streaming mozzafiato! Epica - Omega Alive, uno streaming mozzafiato! Hot

Epica - Omega Alive, uno streaming mozzafiato!

recensioni

gruppo
titolo
Omega Alive - A Universal Streaming Event
etichetta
Nuclear Blast Records
Anno

Tracklist:
Act I Overtura:
1. Abyss Of Time – Countdown To Singularity
2. The Skeleton Key
3. Unchain Utopia
Act II Magnituda:
4. The Obsessive Devotion
5. In All Conscience
6. Victim Of Contingency
Act III Elysia:
7. Kingdom Of Heaven
8. The Antediluvian Universe – Kingdom Of Heaven Pt.III
Act IV Gravita:
9. Rivers
10. Once Upon A Nightmare
Act V Alpha & Omega:
11. Freedom – The Wolves Within
12. Cry For The Moon
13. Beyond The Matrix
14. Omega – Sovereign Of The Sun Spheres

Line up: 
Simone Simons - vocals 
Mark Jansen - guitars, vocals 
Isaac Delahaye - guitars, vocals
Rob van der Loo - bass 
Coen Janssen - keyboards, piano
Ariën van Weesenbeek - drums

opinioni autore

 
Epica - Omega Alive, uno streaming mozzafiato! 2022-01-02 15:48:46 Anthony Weird
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Anthony Weird    02 Gennaio, 2022
Ultimo aggiornamento: 02 Gennaio, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Come si fa a sopperire alla impossibilità di fare dei concerti dal vivo per portare in uno spettacolo itinerante il nuovo album ed allo stesso tempo non deludere i fan, sempre affamati dei nuovi lavori della band? Semplice, si gira un concerto a porte chiuse, trasmettendolo in streaming, per poi farlo uscire in Blue-ray/DVD e persino al cinema! “Omega Alive” è infatti uno spettacolo unico, in cui gli Epica mettono in scena tutto lo spettacolo e la maestria di cui sono capaci. Cobra giganti sputafuoco ai lati del palco e con l'intro “Alpha – Anteludium” parte la prima sezione dell’evento chiamata “Act I Overtura”, che comprende “Abyss Of Time – Countdown To Singularity”, “The Skeleton Key” e “Unchain Utopia”. I capitoli in cui si suddivide lo spettacolo sono separati - o per meglio dire “annunciati” - da dei brevi filmati introduttivi in cui Simone Simons è la protagonista. Il primo singolo estratto da “Omega”, quindi, non tarda a mostrare la sua spettacolarità, quando vediamo i musicisti entrare in scena accompagnati da due ballerini con tanto di fuochi pirotecnici. Il palco è su due livelli, perfetto per creare performance visive che accompagnino la musica nello show. Grande spettacolo che crea arte racchiudendo musica dal vivo, danza e composizioni di luci e fuoco ad alto impatto quindi, ma il vero pezzo forte di questo primo atto è l’inquietantissimo coro di bambini, tutti rigorosamente presenti sullo stage, richiesto da “The Skeleton Key”. Tutti bravissimi, ordinati e con delle voci tanto simili alla versione su disco, seppure stessero cantando dal vivo. Ci allontaniamo momentaneamente da "Omega", con “Unchain Utopia”, amatissimo singolo della band, tratto dall’album “The Quantum Enigma”, primo capitolo della trilogia chiusa con lo stesso "Omega". Nuovo filmato introduttivo e i costumi di scena cambiano per l’inizio di “Magnituda”, il secondo atto. Qui non ci sono brani tratti da "Omega", ma si tratta di tre pezzi degli album precedenti, ovvero “The Obsessive Devotion” da “The Divine Conspiracy”, “In All Conscience” da “The Holographic Principle”, ma soprattutto una splendida versione di “Victim Of Contingency” da “The Quantum Enigma”, rappresentata sotto una fittissima pioggia direttamente sul palco allagato, che va a sottolineare (come se ce ne fosse bisogno) la bellezza immensa di Simone Simons, che coi capelli bagnati, toglie letteralmente il respiro. Dopo un nuovo filmato introduttivo, “Elysia” è il terzo atto, in cui trovano spazio “Kingdom Of Heaven” e la terza parte del monumentale atto tipico degli olandesi, presente questa volta su "Omega", ovvero “The Antediluvian Universe – Kingdom Of Heaven Pt.III”. Un pianoforte infuocato, stage totalmente diverso e strumenti interscambiati tra i musicisti, per dare dimostrazione di una grande maestria e competenza. “Gravita” è il penultimo atto del live, in cui vediamo Simone in una camera buia con nebbia e luci focalizzate sul suo viso, circondata da un coro (questa volta di adulti), in cui canterà una versione a cappella di “Rivers”, la ballad già amatissima dai fan, presente in "Omega". Poi, dopo un sorprendente assolo mozzafiato di Isaac, si lascia spazio unicamente al pianoforte con cui Coen e Simone, interpretano “Once Upon A Nightmare” in acustico. Ulteriore filmato con Simone protagonista e arriviamo così all’ultimo atto, chiamato “Alpha & Omega” e si riprende in pompa magna a battere sui bassi di “Freedom – The Wolves Within”, con tanto di ballerine stupende, che alternano una danza moderna a momenti di head banging, ma il vero pezzo forte della sezione è “Cry For The Moon”, in cui compaiono a schermo vecchi video della storia della band dal 2002 ad oggi (gli Epica compiranno 20 anni proprio nel 2022) e vediamo Simone che ringrazia i fan per tutto il sopporto nell’intermezzo musicale. Il tutto poi si conclude con “Omega – Sovereign Of The Sun Spheres”, in cui il palco si riempie di tutti i vari artisti e figuranti che hanno accompagnato gli Epica in questo lavoro pazzesco e tutto lo show si mostra in contemporanea con ballerini, acrobati, cantanti e tutti i musicisti che sono intervenuti. Per concludere, “Omega Alive” non è soltanto un concerto in streaming e home video, ma si tratta di una esperienza totale, completa, che non può non appagare i fan di vecchia data, ma anche chi non conosce la band e si trova a visionare un loro lavoro per la prima volta. Artisti ispiratissimi, performance eccezionali rigorosamente dal vivo e uno spettacolo visivo che raramente si è visto a tali livelli. Per me, un lavoro essenziale ed imprescindibile!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blazing Eternity, i pionieri del Gothic/Doom tornano con un album maestoso
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Replicant: la consacrazione di una band di livello assoluto
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sulphur and Mercury: Alchimia & Metallo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
King Zebra: un Hard Rock melodico molto catchy e spensierato che precipita nello scontato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla