A+ A A-
 

Osukaru: un buon mix tra Melodic Hard Rock e Glam Metal Osukaru: un buon mix tra Melodic Hard Rock e Glam Metal Hot

Osukaru: un buon mix tra Melodic Hard Rock e Glam Metal

recensioni

gruppo
titolo
Starbound
etichetta
Aor Heaven
Anno

Line-up:
Oz Hawe Petersson  - guitars, vocals
Fredrik Werner  - vocals, guitars
Olof Gadd  - bass, vocals
CD - drums

Tracklist:
1. Starbound
2. Rise of the Underdog
3. Tainted Heart
4. Somewhere Sometime Somehow
5. Joker (In the House of Cards)
6. Go For the Legends
7. Shut It Out
8. On the Streets Again
9. Within the Depths of Love
10. All Up

opinioni autore

 
Osukaru: un buon mix tra Melodic Hard Rock e Glam Metal 2021-11-23 14:03:16 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    23 Novembre, 2021
Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non saranno dei maghi dell'innovazione, anzi, ma gli Osukaru sanno come comporre dell'Hard Rock roccioso e ricco di energia. Con questo “Starbound” la Glam Metal band svedese arriva a pubblicare il sesto disco della propria carriera, un album solido come dimostra la partenza affidata alla compatta title-track ed alla potente “Rise of the Underdog”, dove assieme a riff granitici troviamo aperture melodiche di facile presa. L'impatto tipicamente nordico - alla Eclipse per intenderci – di “Somewhere Sometime Somehow” e “Joker (In the House of Cards)” ci mostra una band che non è ancora in grado di sviluppare composizioni personali e dal tocco vincente, ma nonostante questo la tracklist è ben confezionata e suonata e gli amanti di queste sonorità potranno dilettarsi all'ascolto di “Starbound”, lavoro che sembra maggiormente ispirato nei brani più incisivi come possono risultare la robusta “On The Street Again” e l'avvincente ballatona “Within the Depths of Love”. Promossi ma con qualche riserva.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Alestorm: meno sperimentazioni e più sostanza
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Invaders: Spanish attack!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kaledon, il settimo capitolo della "Legend of the Forgotten Reign"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debut album per i Gutvoid: a tratti ripetitivo, ma colpisce la grande tecnica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Live Burial: adepti della vecchia scuola Death Metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non più una giovane band dalle belle speranze: i Gaerea oggi sono una garanzia assoluta
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un EP piuttosto inutile per la one man band Foul Body Autopsy
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ostinazione a rinnegare la personalità: debutto per gli Stormbound
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Of Indigo: non sempre esagerare porta buoni risultati
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: un disco (parzialmente) diverso dal solito
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dekta: dalla Spagna con un Metal aggressivo e moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla