A+ A A-
 

Epilog, Power di buona qualità dalla Repubblica Ceca Epilog, Power di buona qualità dalla Repubblica Ceca Hot

Epilog, Power di buona qualità dalla Repubblica Ceca

recensioni

gruppo
titolo
“Providence asylum”
etichetta
Smile Music
Anno

TRACKLIST:
1. Providence asylum
2. Elder Gods
3. Sanctuary
4. Horror show
5. Into the unknown
6. Forest and the city
7. Colour out of space
8. Rising
9. Melancholy
10. Theater of sins

LINE-UP:
Rob Lundgren – vocals
Michal Zeman – guitars, keys
Radek Ciprys – bass
Karel Fejtl – lead guitars
Martin Nohava – drums

opinioni autore

 
Epilog, Power di buona qualità dalla Repubblica Ceca 2021-10-19 16:03:42 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    19 Ottobre, 2021
Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ammetto che non avevo mai sentito nominare prima d’ora gli Epilog, gruppo della Repubblica Ceca, in cui milita il cantante svedese Rob Lundgren (anche nei Reveal, tra i tanti). La band che arriva dalla Boemia centrale è attiva dal 2007 ed ha alle spalle ben cinque full-lengths; oggi parleremo del loro ultimo disco, intitolato “Providence asylum”, composto da dieci tracce per poco più di 50 minuti di durata, dotato di intrigante artwork ed uscito a fine settembre per l’etichetta ceca Smile Music. Descritti come Power/Prog, in realtà nella loro musica ho trovato molto, ma molto poco Prog (quasi nulla direi), piuttosto tanto Heavy Metal di stampo classico unito al preponderante Power di matrice teutonica (primi Rage e Grave Digger soprattutto), con una notevole attenzione alle melodie ed alle parti soliste della chitarra di Karel Fejtl, con ritmi spesso frizzanti e mai blandi per merito della batteria di Martin Nohava, con un buon lavoro in sottofondo del basso di Radek Ciprys e della chitarra ritmica di Michal Zeman (anche tastierista, strumento che si nota davvero poco). Su tutto c’è poi la voce aggressiva di Lundgren che, per chi non lo conoscesse, potrebbe essere accostabile in quanto a potenza e rabbia al mitico Tim “Ripper” Owens (fatti i dovuti distinguo). L’ascolto scorre via piacevole, senza particolari picchi qualitativi (manca insomma la hit che ti fa saltare dalla sedia al primo ascolto), ma indubbiamente senza cadute di stile o fillers di sorta. La produzione è di buon livello ed il songwriting è efficace, dato che il gruppo ceco non si lascia mai andare a prolissità o ammennicoli vari, puntando invece al sodo, segno che comunque non ci troviamo davanti ad una formazione di novellini, ma a gente che ci sa fare eccome. “Providence asylum” supera con buoni voti l’esame ed ha fatto scattare in me la curiosità di scoprire anche la produzione precedente degli Epilog; se siete amanti del buon vecchio Power di matrice mitteleuropea, questo disco farà sicuramente al caso vostro!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Cynic: sarà l'ultimo capitolo della loro storia?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un eccellente debut EP per i finlandesi Benothing
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Torna la furia primitiva dei finlandesi Concrete Winds
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rhapsody of Fire tornano con un disco all’altezza del loro grande passato
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Temperance raggiungono un livello superiore
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hypocrisy: un nome, una leggenda, una garanzia. Il gran ritorno di Tägtgren e soci
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rosa Nocturna: un buon progetto ma con qualche difetto di troppo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jason Payne & The Black Leather Riders: una band da tenere d'occhio
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto assoluto per gli italianissimi Spiral Wounds
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli appassionati di Gothic con voce maschile ecco i Basement's Glare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Album di debutto per gli Athemon, frutto della collaborazione di un duo anglo-brasiliano
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live che potrebbe aprire ad un futuro interessante: disco dal vivo per i CRΩHM!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla