A+ A A-
 

La magica spada continua a risplendere grazie ai Thyrfing La magica spada continua a risplendere grazie ai Thyrfing Hot

La magica spada continua a risplendere grazie ai Thyrfing

recensioni

gruppo
titolo
Vanagandr
etichetta
Despotz Records
Anno

Tracklist:
1. Döp Dem I Eld
2. Undergångens Länkar
3. Rötter
4. Fredlös
5. Järnhand
6. Håg Och Minne
7. Träldomsord 
8. Jordafärd

Line-Up: 
Jens Rydén - vocals
Patrik Lindgren - guitars
Fredrik Hernborg - guitars
Joakim Kristensson - bass, keyboards
Dennis Ekdahl - drums

opinioni autore

 
La magica spada continua a risplendere grazie ai Thyrfing 2021-09-18 22:04:00 Francesco Yggdrasill Fallico
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Francesco Yggdrasill Fallico    18 Settembre, 2021
Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il mio amore per i Thyrfing nasce nel 1999, anno in cui viene pubblicato il secondo full-length “Valdr Galga”. Anticipato da ben tre singoli, a distanza di ben otto anni dal precedente album, gli svedesi tornano con questo lavoro che prende il nome da uno degli appellativi del lupo Fenriz e dal fiume Van, generato dalla stessa creatura. La divinità troneggia nella splendida copertina e ci introduce, senza tanti dubbi, verso ciò che, concettualmente, ci aspetta.
Ancora una volta, quindi, si viaggia attraverso la mitologia norrena, senza però tuffarci in una sfuriata Black senza né capo né coda, ma con un’epicità unica che si unisce a sonorità classic e persino di rock di matrice settantiana, con innesti folk sui quali, nuovamente, la voce di Jens Rydén riesce ad esser versatile e coinvolgente. Vi parlavo di ben tre singoli che hanno preceduto quest'uscita e che ci danno uno spacco variegato di ciò che è ritrovabile nell’intero album anche se, nei pezzi non utilizzati come apripista, si nascondono delle autentiche sorprese, sia vocalmente che come sonorità. Vorrei non segnalarvi un brano su altri, perché questo è uno di quegli album che va ascoltato e gustato nella sua totalità, con un sapiente lavoro chitarristico, una sezione ritmica molto puntuale e, come già detto, un lavoro vocale che mi riporta indietro agli anni d’oro della scena svedese e sembra davvero di veder sullo stesso palco, contemporaneamente Naglfar e Deep Purple! Da brividi è la parte finale di questo lavoro, un saluto ad una vita terrena che fu e che non tornerà, ma la malinconia del pezzo non mostra rimpianti, visti i preamboli annunciati dal pezzo in apertura (non a caso entrambi scelti come singoli). Marzialità e classe, incedere possente unito a voci femminili e strumenti ad archi, esaltano la bravura dei musicisti e ci portano verso un finale che sconvolgerà molti di voi; perché, chi cercherà di screditare questa band, non avrà proprio capito nulla e avrà perso l’occasione di godere di una validissima opera che fosse uscita negli anni d’oro avrebbe sicuramente fatto tabula rasa attorno.
Spegnete le luci attorno, spegnete ogni pensiero superfluo e imbarcatevi con i Thyrfing, alla fine del viaggio: non sarete più gli stessi!!!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Per gli amanti del West Coast Aor, il ritorno dell'artista Dan Lucas
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo disco e prova superata per i nervosi Stagewar!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oceanhoarse: metal moderno ricco di mordente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Heavy Metal grezzo nel debutto degli svedesi Wanton Attack
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Groove metal ben assestato durante gli otto brani composti dai canadesi Valyear!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Settimo disco all'insegna dell'Heavy più classico per i veterani Black Rose
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Charley Verlaine fa centro al primo colpo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'expanded edition del debut album dei Runescarred
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trumbiten, un secondo EP che non dispiace
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rage In My Eyes, ancora un lavoro di qualità superiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si fanno decisamente notare gli Spiritual Deception grazie ad un buonissimo EP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
My Haven: un debutto interessante per gli amanti delle female vocals
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla