A+ A A-
 

RED SKY: ALTERNATIVE AMBIENT PER POCHI RED SKY: ALTERNATIVE AMBIENT PER POCHI Hot

RED SKY: ALTERNATIVE AMBIENT PER POCHI

recensioni

gruppo
titolo
"Origami"
etichetta
autoprodotto
Anno

Line Up:

 

Red Sky: voce, tutti gli strumenti

 

Tracklist:

 

1 Gocce Di Eternità (Intro)

2 Temporale Notturno

3 Andalusia (Nostalgia Di Un Tramonto)

4 Ti Ho Sfiorata Nei Miei Sogni

5 La Notte Si Innamorò del Sole

6 Il Filo Rosso

7 La Voce Dei Tuoi Occhi Che Mi Rende Pazzo

8 Origami

9 Alla Prossima (Forse Un Giorno Ci Rivedremo)

10 L'Ultimo Petalo

11 L'Ultimo petalo (Acoustic Version)

12 E Poi Silenzio Pt.2 (Acoustic Version)

opinioni autore

 
RED SKY: ALTERNATIVE AMBIENT PER POCHI 2013-06-22 09:14:56 Michele Alluigi
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    22 Giugno, 2013
Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Red Sky è un solo project incentrato sull'avantgarde e sull'alternative, che mescola sonorità raffinate e variegate ad un immaginario poetico ed a tratti malinconico. Le influenze sono molteplici, dal rock al folk, nelle tracce infatti si possono trovare elementi di entrambi i generi, ai quali non mancano di mescolarsi anche spunti più conformi all'ambient, strutturati con partiture di tastiere molto aperte ed ariose.
Indubbiamente la fantasia compositiva è tanta e l'esecuzione è davvero pregevole, soprattutto in ambito di parti acustiche, che propongono soluzioni ed atmosfere davvero suggestive; ma nel complesso questo lavoro si presenta come riservato ad uno stretta cerchia di cultori, le ampie suite strumentali richiedono gusti decisamente aperti e dedicati al settore, mentre per un non addetto ai lavori questo disco rischia di risultare troppo lungo, dato che le parti vocali, per lo più recitate, sono comunque poche.
Il songwriting è decisamente personale e caratteristico, ben strutturato sulle armonizzazioni e sui fraseggi di chitarra accompagnati dalle tastiere, mentre per quanto riguarda le parti ritmiche la batteria si mantiene su tempi abbastanza lineari.
La produzione del lavoro è standard ma forse un po' troppo leggera, le chitarre avrebbero meritato un equalizzazione più marcata per le ritmiche in distorto, mentre sono davvero leggere ed apprezzabili negli arpeggi in pulito.
Un buon disco questo di Red Sky ma decisamente riservato a palati fini.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I ChrysalïD ed un debut album pieno di ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tankard: un EP per festeggiare la vittoria dell'Eintracht Francoforte
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convincente disco di cover per gli australiani Lord!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla