A+ A A-
 

A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog Hot

A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog

recensioni

gruppo
titolo
Varþnaþer
etichetta
Leviaphonic Records
Anno

PROVENIENZA: Vänersborg, Svezia

GENERE: Black Metal

LINEUP:
Adam Chapman - Guitars
Lars Hansson - Vocals, Bass
Rod Nihilist - Drums

TRACKLIST:
01. Svält [04:20]
02. Vinter [05:39] =ASCOLTA=
03. Tid [05:06] =ASCOLTA=
04. Måne [07:22]
05. Varg [05:43]
06. Korp [04:19]
07. Eld [04:49]
08. Aska [06:07]

Running Time: 43:25

opinioni autore

 
A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog 2021-05-15 20:43:04 Oneiros
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Oneiros    15 Mag, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Licenziato dalla svedese Leviaphonic Records, pubblicato in CD dalla connazionale Grind to Death Records e in vinile e cassetta dalla tedesca Corrupted Flesh Records, "Varþnaþer" è il primo album degli Åskog, duo scandinavo originario di Vänersborg, Västra Götaland. Ora, se il debutto sulla lunga distanza di un progetto, nel 2021, viene prodotto, stampato e promosso con così tanta fretta, a neppure sei mesi dall'uscita della demo "Varg" (autoprodotta nell'ottobre del 2020 e ristampata prima a febbraio da Careless Demo Records in CD e poi a marzo in cassetta da Corrupted Flesh Records), io due domande me le farei.

Dietro il nome apparentemente semisconosciuto, in realtà, si celano due figure discretamente ambientate nel sottobosco estremo di Svezia. Adam Chapman e Lars Hansson, infatti, sono stati parte attiva dei Murdryck fino allo scorso anno; in seguito allo scioglimento del progetto black attivo dal '99, i due si sono armati di santa pazienza e hanno dato vita ai qui presenti Åskog e nel giro di un annetto hanno tirato fuori dal cilindro una prima prova decisamente interessante. "Varþnaþer", difatti, è un album incisivo, dal primo all'ultimo dei suoi quaranta minuti e spiccioli. Nella proposta del duo, per l'occasione accompagnato alla batteria da Rod Nihilist (Grave Malefice, Phantasmagore, Putrid Yell), si avverte prepotentemente l'eco del passato melodic black della migliore Svezia. Nel riffing e nelle soluzioni ritmiche dei nostri non si fatica a rintracciare l'impatto di formazioni conterranee come Vinterland, Sacramentum e Naglfar, eppure a sorprendere è la presenza di un sottotesto norvegese che pure arricchisce le trame della formazione di Vänersborg, in primis di matrice enslavediana.

Da un lato, insomma, potremmo dire che "Varþnaþer" è un disco tagliente e ispirato, devoto alla tradizione, ai cui dei paga adeguatamente tributo. Dall'altro, ahimè, etichettare la proposta degli Åskog come derivativa non sarebbe eccessivamente lontano dal vero. Al netto di tutto ciò, però, episodi come "Vinter, "Varg" e "Korp" coniugano idee e soluzioni troppo azzeccate per non far pendere l'ago della bilancia in positivo per il duo Chapman-Hansson. Un debutto personalmente da promuovere.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Manntra: dalla Croazia un metal tra folk, industrial e gothic
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Reunion dopo un decennio e primo full-length per i Beyond Man
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Witch Vomit ed un EP pesante come un macigno
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Desaster sono l'esempio concreto di garanzia e attitudine
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Worm Shepherd inaugurano l'entrata in ULR con una ristampa del disco di debutto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debutto piuttosto standard quello degli americani Kill The Imposter
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli On Atlas' Shoulders realizzano un disco che non dispiace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
J.P. Krom, un nome nuovo dal Cile
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Varego: melting pot di stili strano, ma vincente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shade Of Memories, nulla di memorabile
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Frozen Hell chiudono la loro carriera con un album dal retrogusto amaro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla