A+ A A-
 

Un lavoro solista solido e convincente per lo storico singer Robin McAuley Un lavoro solista solido e convincente per lo storico singer Robin McAuley Hot

Un lavoro solista solido e convincente per lo storico singer Robin McAuley

recensioni

titolo
Standing On The Edge
etichetta
Frontiers Music
Anno

Tracklist:
1. Thy Will Be Done
2. Standing On The Edge
3. Late December
4. Do You Remember
5. Say Goodbye
6. Chosen Few
7. Run Away
8. Supposed To Do Now
9. Wanna Take A Ride
10. Like A Ghost
11. Running Out Of Time

Line-up:
Robin McAuley - vocals
Andrea Seveso - guitars
Alessandro Del Vecchio - bass, keyboards, backing vocals
Nicholas Papapicco - drums
Howard Leese - guitars on "Supposed To Do Now"

opinioni autore

 
Un lavoro solista solido e convincente per lo storico singer Robin McAuley 2021-05-12 09:08:01 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    12 Mag, 2021
Ultimo aggiornamento: 12 Mag, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Robin McAuley non ha bisogno di presentazioni: i suoi dischi a fianco del leggendario chitarrista Michael Schenker sono impressi nella storia dell'hard&heavy (con lavori indimenticabili come "Perfect Timing", "Save Yourself" e "MSG") ma molti ricorderanno la sua presenza nella cult band Grand Prix e ultimamente nel supergruppo Black Swan – in compagnia di Reb Beach (Whitesnake, Winger), Jeff Pilson (Foreigner, ex-Dokken) e Matt Starr (Ace Frehley, Mr Big) - edito sempre dalla Frontiers.

"Standing on the Edge" è il titolo del suo nuovo album solista in cui, con l'aiuto del sempre presente Alessandro Del Vecchio e circondato da alcuni musicisti italiani, mette in piedi un lavoro convincente e capace di alternare momenti più graffianti, vedi la title-track, a passaggi decisamente più melodici e soft come l'accoppiata formata da “Late December” e “Do You Remember”. La ballatona “Run Away” lascia il segno con melodie ruffiane ma si ritorna subito a correre spediti con le chitarre scoppiettanti che spingono la conclusiva “Running Out Of Time”. Assoli ben assestati e tastiere che giocano un ruolo importante pur restando in ombra; il sound di questo disco risulta ben bilanciato e curato.

Un McAuley in gran spolvero accompagnato da un songwriting ispirato lungo tutta la tracklist, al quale manca però la presenza di un paio di autentiche hit. Melodic hard rock da tenere in considerazione, non esclusivamente per i fan del cantante irlandese!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Manntra: dalla Croazia un metal tra folk, industrial e gothic
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Reunion dopo un decennio e primo full-length per i Beyond Man
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Witch Vomit ed un EP pesante come un macigno
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Desaster sono l'esempio concreto di garanzia e attitudine
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Worm Shepherd inaugurano l'entrata in ULR con una ristampa del disco di debutto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debutto piuttosto standard quello degli americani Kill The Imposter
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli On Atlas' Shoulders realizzano un disco che non dispiace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
J.P. Krom, un nome nuovo dal Cile
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Varego: melting pot di stili strano, ma vincente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shade Of Memories, nulla di memorabile
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Frozen Hell chiudono la loro carriera con un album dal retrogusto amaro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla