A+ A A-
 

Girando nel cerchio magico dei Feralia… Girando nel cerchio magico dei Feralia… Hot

Girando nel cerchio magico dei Feralia…

recensioni

gruppo
titolo
Helios Manifesto
etichetta
Io Pan Records
Anno

Tracklist: 
1. Intro - Black Sun Temple
2. Conception
3. Life
4. Death
5. Abysm
6. Rebirth
7. Outro - Helios Manifesto

Line-Up:
Krhura - Bass
Raijinous - Guitars, Keyboards
Ignotus Nebis - Drums, Soundscapes, Drones
Tibor Kati - Vocals 

opinioni autore

 
Girando nel cerchio magico dei Feralia… 2021-02-07 18:56:07 Francesco Yggdrasill Fallico
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Francesco Yggdrasill Fallico    07 Febbraio, 2021
Ultimo aggiornamento: 07 Febbraio, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Questa è la seconda release dei torinesi Feralia che mi trovo ad analizzare, dopo il mini “Over Dianam”, che era orientato su sonorità folk. Questo però, devo subito avvisarvi, non è il nuovo lavoro del progetto esoterico piemontese, bensì l’album che venne rilasciato nel 2019.
Il lavoro, cinque tracce + intro e outro, ruota, è proprio il caso di dirlo, attorno alla ciclicità e al processo di alternanza vita/morte, fatto di tappe inesorabili, presente in svariate culture e religioni. Musicalmente abbiamo una band davvero molto interessante, che, grazie alla presenza di figure che reputo non convenzionali all’interno di diverse scene internazionali, riescono a dare un’aura molto intrigante a questo lavoro, che in poco meno di 30 minuti, rappresenta un debut album che non bisogna affatto farsi sfuggire.
Al microfono troviamo Tibor Kati dei rumeni Grimegod, formazione storica del panorama musicale dell’Est Europa, che, ancora una volta, offre una prova vocale degna di nota! Inesorabile e massiccia presenza del basso sin dalle prime note dell’Intro, Khrura, è una figura sempre più fondamentale nell’economia musicale della band, mai eccessivo, ma puntuale e granitico, come non accadeva da tanto tempo nel panorama musicale italiano e non solo. Piacevolmente sorprendente è il lavoro dietro le pelli (comprensivo anche di innesti elettronici) del buon Ignotus Nebis che, insieme al chitarrista/tastierista Raijinous, completano e rendono impenetrabile la corazzata nera Feralia. Non c’è una caduta, per quanto mi riguarda, né un momento di esitazione, lungo tutto questo album, che è un must per tutti gli amanti dell’estremo e non solo.
Vorrei potervi dire qualcosa di più sui testi, ma non ho avuto modo di leggerli; nel frattempo però vi invito, ancora una volta, ad abbandonare l’esterofilia ad ogni costo e a farvi rapire dalla magia oscura dei nostri piemontesi, nell’attesa di un loro nuovo passo in avanti…
“Oh Sun…Oh Father…”

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fortunato, si deve migliorare su diversi aspetti
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Meravigliosa sorpresa a nome Yattafunk!!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio nel medioevo con i Sommo Inquisitore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A zonzo sul confine tra Svezia e Norvegia col debutto degli Åskog
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Against Evil ed il loro genuino heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Artillery: con una X segnano il decimo album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debutto sufficiente per gli Helltern
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Junkwolvz: un esordio incerto.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Segnatevi il nome dei Nightshadow!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn virano verso il thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Conquistador", il debutto super-complesso degli Stone Healer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Haunt: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla