A+ A A-
 

A tredici anni di distanza dal predecessore, tornano con un nuovo album i polacchi Hell-Born A tredici anni di distanza dal predecessore, tornano con un nuovo album i polacchi Hell-Born Hot

A tredici anni di distanza dal predecessore, tornano con un nuovo album i polacchi Hell-Born

recensioni

gruppo
titolo
Natas Liah
etichetta
Odium Records
Anno

PROVENIENZA: Polonia 

GENERE: Black/Death/Thrash Metal 

FFO: Behemoth, Azarath, Vader, Sodom, Venom 

LINE UP: 
Baal Ravenlock - vocals, bass 
Les - guitars 
Diabolizer - drums 

TRACKLIST: 
1. When You Are God [05:00] 
2. Axis of Decay [04:50] =ASCOLTA= 
3. Ye Olde Woods Devil [05:31] 
4. Uroboros [06:01] =ASCOLTA= 
5. The Buthcer [05:39] 
6. Son of Earth [04:52] 
7. In God's Death [05:31] 
8. Soulrape [03:05] 
9. Blakk Metal feat. Nergal (Behemoth) [04:46] =ASCOLTA= 

Running time 45:15 

opinioni autore

 
A tredici anni di distanza dal predecessore, tornano con un nuovo album i polacchi Hell-Born 2021-01-26 18:44:16 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    26 Gennaio, 2021
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Meno famosi di alcuni colleghi e connazionali (Behemoth, Azarath, Hate...), i polacchi Hell-Born sono comunque da annoverare tra i veterani della scena Black/Death centroeuropea; la band si forma nel 1996 per mano di Baal Ravenlock (membro fondatore e primo batterista dei Behemoth) e Les (anch'egli ex-Behemoth) e nel corso degli anni ha rilasciato ben cinque album nel periodo 2001-2008. Ed è proprio di tredici anni fa l'ultimo full length degli Hell-Born, "Darkness", prima di questo a lungo atteso ritorno a gennaio 2021 con il qui in esame "Natas Liah" (se vi chiedete cosa significhi, leggete al contrario, n.d.r.). Classico Black/Death della scuola polacca unito ad un Death/Thrash vaderiano, questa la proposta musicale del powertrio di Sopot, che opta per un ritorno in buon stile: "Natas Liah" è infatti un lavoro compatto, quadrato, che bene va ad incastrarsi con la tradizione del genere che vige nelle lande polacche. La particolarità degli Hell-Born rispetto ai colleghi è una maggiore varietà di soluzioni, date soprattutto dall'influenza vaderiana del sound, con passaggi thrashy che spezzano dal colossale attacco a suon di ritmiche frenetiche e chitarre taglienti tipiche del Black/Death ("Axis of Decay" può essere un buon esempio), anche se è probabilmente nei brani più sfrontati che gli Hell-Born sembrano dare il meglio, come "Ye Olde Woods Devil" e "Blakk Metal", pezzo in cui compare come ospite un vecchio amico di Baal Ravenlock e Les: un signore che si chiama Adam Darski, da tutti conosciuto come Nergal.
Un mezzo punticino in meno a "Natas Liah" va per una produzione non sempre perfetta (voce che a volte copre il resto, chitarre al contrario a volte basse), ma per il resto possiamo dire che la sesta fatica degli Hell-Born passa in pieno l'esame. Quello della band polacca può essere dunque considerato un buon ritorno, specie per i tanti fans di queste particolari sonorità.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Rebel Priest: buona l'energia, ma non la produzione.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vis Mystica: la passione per Guerre Stellari ed il "Jedi Metal"
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si spostano su lidi sinfonici con un secondo disco spettacolare gli spagnoli Bonecarver
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Settimo album per gli Ingested
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gran bel debut album per i tedesco-spagnoli Jade
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficienza piena per i Defying Plague al loro debutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Distance of Thought, un buon debut album
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Conor Brouwer’s Call of Eternity, una nuova metal opera dall'Olanda
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra interessante realta caraibica: gli Omnifariam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Ancestry: Black Metal vecchio stampo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Neptune, direttamente dagli anni '80
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whiteabbey: un'altra splendente gemma nascosta nell'underground
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla