A+ A A-
 

POCHE SORPRESE DALL' EST POCHE SORPRESE DALL' EST Hot

POCHE SORPRESE DALL' EST

recensioni

gruppo
titolo
Divine Madness
etichetta
Total Metal Records
Anno

1.In The Darkness Opening The Eyes (Intro)
2.Buried Mourning Hearts
3.Grief Of Satan
4.I'm Sorry...
5.Broken World
6.Divine Madness
7.Witchcraft And Possession
8.Contempt (Feat. Diana Larionova)
9.Mystery Of Love
10.Court Of Sinners
11.The Birth Of A New Consciousness (Outro)

Bonus Tracks:
12.Evil Habits
13.Tenderness And Love (Feat. Eugene Kugaevsky)

opinioni autore

 
POCHE SORPRESE DALL' EST 2013-05-02 15:38:10 Federica Fraschini
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Federica Fraschini    02 Mag, 2013
Ultimo aggiornamento: 05 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dall' Ucraina arrivano con il loro secondo disco i Lethargia che, dopo vari cambi di line-up (soprattutto alla tastiera), sembrano aver trovato la loro dimensione.
Sebbene io ritenga che il russo non sia proprio una lingua musicale e limiti molto il mio interesse nell'ascolto (in quanto rende i testi incomprensibili), questo disco non risulta comunque malvagio.
Si parte con "In The Darkness Opening The Eyes", un intro strumentale che, a mio avviso, soffre di una scelta di synth non troppo azzeccata; essendo questo lo strumento che giunge più all'orecchio rispetto agli altri, un suono meno fittizio avrebbe avuto, forse, un risultato più gradevole. "Buried Mourning Hearts" è il classico pezzo death metal melodico, con l'aggiunta di cori e qualche venatura un po' epic e un "per Elisa" sul finale, che temo faccia rivoltare nella tomba il povero Beethoven. "Grief Of Satan" prosegue il filone della precedente, mentre "I'm Sorry..." ci presenta delle sonorità un po' più doom. "Broken World" è un brano con una buona intro strumentale e con un cantato a tratti delicato e molto azzeccato, forse il migliore del disco. A rimovimentare un po' la situazione ci pensa la title track "Divine Madness" che non fa impazzire, ma non dispiace e la successiva "Witchcraft And Possession" che invece non entusiasma, mentre "Contempt", con l'aggiunta della voce femminile, riporta qualche atmosfera malinconica.
"Mistery Of Love" e "Court Of Sinners" passano senza troppe sorprese, mentre reputo una più che degna conclusione l'outro "The Birth Of A New Counsciousness".
Come se non bastasse, a questo disco lunghissimo sono state aggiunte due bonus track: "Evil Habits" e Tenderness And Love"; la prima non differisce molto dal resto del disco, tranne che per l'aggiunta di qualche synth, mentre il secondo è quasi interamente orchestrale ma, sebbene sia totalmente differente dal resto, non convince del tutto.

Trovi utile questa opinione? 
32
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Con soli due brani, gli irlandesi Coscradh vi prendono a scudisciate in faccia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli australiani Hecatomb un demo dalla produzione ormai anacronistica
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano gli scozzesi Lunar Mantra con il loro Black Metal melodico ed evocativo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo studio album per i russo-nipponici Traumatomy
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro solista solido e convincente per lo storico singer Robin McAuley
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Segnatevi il nome dei Nightshadow!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn virano verso il thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Conquistador", il debutto super-complesso degli Stone Healer
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Haunt: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Agli Hellsike! serve un cantante migliore
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Assolutamente promosso il debut album omonimo degli inglesi Cult Burial
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla