A+ A A-
 

Un Ep di debutto pietoso quello del progetto Gore Stained Un Ep di debutto pietoso quello del progetto Gore Stained Hot

Un Ep di debutto pietoso quello del progetto Gore Stained

recensioni

titolo
Gore Stained
etichetta
Atomic Zombie Records
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Death Metal

TRACKLIST:
1.Meat Grinder
2.Pitchfork
3.Peine forte et dure
4.The Deep
5.Through Claw Scarred Glass
6.Teeth
7.It's Watching

LINE-UP:
Derek Neibarger - vocals, all instruments

opinioni autore

 
Un Ep di debutto pietoso quello del progetto Gore Stained 2020-06-16 14:26:29 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
1.5
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    16 Giugno, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scialbo, noioso, inutile e ripetitivo. Per me la recensione di questo Ep di debutto omonimo della one man band americana Gore Stained può finire qui.
Ma dico: come si fa a proporre un lavoro del genere? Cerchiamo di andare con calma -sarò brevissimo, inutile stare ad infierire-.
Spulciando un po' su internet, si scopre che Derek Neibarger, la mente dietro la one man band qui in esame, ha diversi progetti che spaziano tutti nel panorama death americano. In particolare mi sembra di aver capito che la Atomic Zombie Records sia la sua etichetta. Attraverso questo trampolino di lancio, poi, il buon Derek avrebbe prodotto tanti lavori sempre a lui riconducibili di vari progetti. Va benissimo tutto, ma perchè avere un sacco di lavori se poi quello che proponi è il nulla cosmico? Esatto, "Gore Stained" della band Gore Stained è il nulla fatto album, composto da sette "tracce" di un minuto e mezzo dove l'unica cosa che si evince è l'immensa ed agonizzante rottura di co****ni che riescono a tirare fuori. Non mi sento nemmeno di dire che mi dispiace bocciare un lavoro del genere, perchè in questo caso mi viene solo da arrabbiarmi e basta. Ma anche riascoltandoti, come cavolo fa a non balenarti in mente l'idea che hai fatto solo copia/incolla per sette volte, cambiato qualche ritmica e inserito dei vocalizzi ogni tanto?! Pietoso. Il mio consiglio è dedicarsi ad un solo progetto e cercare di partorire qualcosa di valido, altrimenti i millantati 36 anni di esperienza musicale vanno dritti nel cestino della spazzatura.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blazing Eternity, i pionieri del Gothic/Doom tornano con un album maestoso
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Replicant: la consacrazione di una band di livello assoluto
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sulphur and Mercury: Alchimia & Metallo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
King Zebra: un Hard Rock melodico molto catchy e spensierato che precipita nello scontato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla