A+ A A-
 

Simplefast: da tenere d'occhio! Simplefast: da tenere d'occhio! Hot

Simplefast: da tenere d'occhio!

recensioni

titolo
“Eternal”
etichetta
Sliptrick Records
Anno

TRACKLIST:
01. Magnitude
02. The liar’s truth
03. Nero reborn
04. Destroyer
05. Atonement
06. Tension
07. Divine prophecy
08. Eternal

LINE-UP:
Yiannis Voulgaropoulos – Vocals
Hector Stavrakas – Rhythm Guitar/Backing Vocals
Panos Zorg – Lead Guitar
Nikolas Tzanavaras – Bass
Stratos Midelias – Drums

opinioni autore

 
Simplefast: da tenere d'occhio! 2020-04-19 10:34:26 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    19 Aprile, 2020
Ultimo aggiornamento: 19 Aprile, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non avevo mai sentito parlare degli ateniesi Simplefast, formatisi nel 2011 e con all’attivo finora un EP nel 2014 (“Cursed”) ed un full-lenght nel 2017 (“Apocalypse”); quando abbiamo ricevuto la proposta di recensione per questo loro secondo album, intitolato “Eternal”, mi sono incuriosito ed approcciato per poter conoscere una nuova band. Dopo la classica, quanto inutilissima intro “Magnitude”, ho fatto il classico salto sulla sedia alle prime note di “The liar’s truth” (tra l’altro, giustamente scelta per la realizzazione di un video)! La musica dei greci è un godibilissimo heavy/thrash, suonato molto bene, con la chitarre di Panos Zorg (ottimo solista) ed Hector Stavrakas (ritmico) a recitare da protagoniste. Ma ciò che mi ha sorpreso maggiormente è stato il cantante Yiannis Voulgaropoulos! Non avevo mai sentito un baritono dedito all’heavy/thrash e devo dire che il risultato è stato incredibile; oltretutto Yiannis ha la rara dote di saper interpretare i singoli brani, adattando e modulando la propria voce alle necessità del momento, risultando quindi sicuramente convincente. Certo, questo tipo di vocalist si è abituati a sentirlo nel gothic e non nell’heavy/thrash, ma vi posso assicurare che anche in queste sonorità ci sta proprio bene! Una dopo l’altra scorrono canzoni che si ascoltano molto gradevolmente, “Nero reborn” e “Destroyer” sono cavalcate ben ritmate (ottima la prova del batterista Stratos Midelias!); con “Atonement” si rallenta alquanto, con il basso di Nikolas Tzanavaras in bella evidenza, mentre la successiva “Tension” è carica di groove e di atmosfere quasi oscure (forse la meno convincente della tracklist, per essere sinceri). Si conclude con “Divine prophecy”, il pezzo più lungo (ma mai prolisso), fino a giungere alla title-track conclusiva, in cui il ritmo torna frizzante a dovere. Ho scoperto una nuova promettente band, questi Simplefast credo siano in grado di dare una ventata di aria fresca ad un genere abbastanza tradizionalista come l’heavy/thrash o, quanto meno, di fare qualcosa di diverso dal solito e questo “Eternal” (dotato anche di splendida copertina!) ne è la valida dimostrazione. Date loro una chance!

Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Sacred Oath: nel segno del Drago
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convince 50/50 il dodicesimo album dei Paganizer
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano subito alla carica i Perdition Temple con il loro spietato Black/Death
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre fedelissimi ai Decapitated gli svedesi Soreption in questo quarto album
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre in fermento il sottobosco estremo danese: debut album per i Chaotian
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Rotted Through ed il loro malatissimo concept album di debutto ispirato al Dark Web
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: nuovo EP che segue le sonorità più classiche
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla