A+ A A-
 

Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery Hot

Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery

recensioni

gruppo
titolo
Death is Dead
etichetta
Autoproduzione
Anno

PROVENIENZA: Bielorussia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Entombed, Grave, Vader 

LINE UP: 
Ivan "Paranoid" - vocals 
Aleksey “Wicked” - guitars 
Kirill Vladimirov - guitars 
Alexander Soulless - bass 
Sergiy "Def" - drums 

TRACKLIST: 
1. Winds of Devastation [01:50] 
2. Tornentor [02:56] 
3. Rotting Earth [03:27] 
4. Picnic Party [03:09] 
5. Omniphobic [03:39] 
6. Swamp [04:00] 
7. Die from Within [02:49] 
8. Black Magic [03:08] 
9. Mortal Fear [03:23] 
10. Butchery [03:02] 
11. Death is Dead [03:01] 

Running time: 34:24 

opinioni autore

 
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery 2019-02-08 15:46:39 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    08 Febbraio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nati come solo project di Aleksey "Wicked" Kizillo, i bielorussi Vistery si sono man mano evoluti in una band vera e propria, con anche tutti i problemi del caso dovuti in primis al succedersi di vari membri, fino ad arrivare al quintetto che registrerà il terzo album dell'act proveniente da Minsk, il qui in esame "Death is Dead". E' un Death Metal che molto deve soprattutto alla vecchia scuola svedese - su tutti Entombed e Grave - quello che ci propongono i Vistery, con però anche molti elemento più thrashy che spostano il focus anche verso i Vader; capirete dunque che quello che i nostri ci propongono non è, sostanzialmente, nulla di nuovo, ma va dato merito al quintetto di far trasparire dalle proprie composizioni una passione innata per questo genere. Aiutati da una produzione soddisfacente, i Vistery ci danno in pasto con "Death is Dead" dieci brani (+ solita intro) in cui non sempre tutto sembra andare benissimo, nel senso che se da un lato abbiamo pezzi che funzionano benissimo - come "Tormentor", la seguente Rotting Earth" ed il mid/up tempo di "Mortal Fear" -, dall'altro ci sono episodi non così convincenti come "Omniphobic" e "Swamp". Le soluzioni trovate dai Vistery in questo loro terzo lavoro sono decisamente semplicistiche, eppure proprio questo se da un lato potrebbe essere come un piccolo difetto, consente a quest'album di essere un lavoro easy listening, sempre ammesso siate amanti di queste sonorità.
"Death is Dead" è un album che parte bene, cala vistosamente nella parte centrale, per poi riprendersi e chiudere degnamente, consentendo ai Vistery di raggiungere quanto meno la sufficienza. Non sarà un lavoro per cui strapparsi i capelli, ma onestamente un ascolto se lo merita tutto.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I ChrysalïD ed un debut album pieno di ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tankard: un EP per festeggiare la vittoria dell'Eintracht Francoforte
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convincente disco di cover per gli australiani Lord!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla