A+ A A-
 

Debutto per la Viking Metal band svedese From North Debutto per la Viking Metal band svedese From North Hot

Debutto per la Viking Metal band svedese From North

recensioni

titolo
From North
etichetta
Downfall Records
Anno

Line Up:
Håkan Johnsson - vocals
Mattias Svensson - guitars
Janne Lüthje - guitars
Mikael Kindblad - bass
Robin Hermansson - drums 

Tracklist: 
1. Volund the Smith [05:31] 
2. He who Hates [03:50] 
3. Last Appeal [04:31] 
4. Ships Tale [03:51] 
5. Mead of Poetry [04:39] 
6. Sworn Brotherhood [04:30] 
7. The Sacred Oath [05:39] 
8. Ormr Inn Langi [04:20] 
9. The Catch [04:34] 
10. The Longest Wait [04:26] 
11. From North [04:17] 

Running time: 50:08 

opinioni autore

 
Debutto per la Viking Metal band svedese From North 2017-10-12 16:33:41 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    12 Ottobre, 2017
Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non è che quello che abbiamo qui davanti brilli particolarmente per originalità, diciamo. A cominciare dal nome della band in questione, From North, e conseguente titolo eponimo del disco, fino al genere del quintetto svedese: Viking Metal. Ma per lo meno una band svedese che suona questo genere è normale, al contrario di una italiana o spagnola, così per dire... Anyway, gli svedesi From North debuttano ad un solo anno dalla loro formazione con questo disco di undici tracce prodotto da Downfall Records.

Il sound rispecchia pienamente i canoni del genere, ossia un Melodic Death con forti richiami Folk; tutto nella norma insomma, direte voi, qualcosa di già sentito e risentito: vero, ma solo in parte. In parte perché "From North" è un album che ci mostra una band già matura, in cui mancano del tutto soluzioni semplicistiche che si potrebbero facilmente trovare in un disco di debutto - arrivato tra l'altro senza essere preceduto da alcun demo o EP -. Un album che, forse anche un po' a sorpresa, riesce ad essere tra i migliori nel genere usciti negli ultimi anni grazie ad un buon songwriting in cui la band svedese riesce a fondere sapientemente le "anime" presenti nel proprio sound senza che una prevalga prepotentemente sull'altra, riuscendo a portare l'ascoltatore nel loro mondo e in una visione completa della mitologia nordica - naturale tema portante per i From North -, grazie a pezzi come "He who Hates", "Mead of Poetry", "Sworn Brotherhood" ed "Ormr Inn Langi". Non manca ovviamente un tocco epico, che ha il suo culmine nell'ottima "Last Appeal", pezzo migliore dell'album a mio avviso al pari con la seguente "Ships Tale", altra gran bella canzone che mi ha ricordato non poco gli spettacolari Ereb Altor.

Quindi ok, l'originalità è ben lungi dall'essere presente in questo primo lavoro dei From North, ma Håkan Johnsson e soci sono riusciti a tirar fuori un bel lavoro con naturalezza, senza bisogno di strafare. L'inserimento di elementi Folk, bagpipes in primis, risulta essere una soluzione vincente ed allo stesso tempo non preponderante: i momenti folkeggianti sono insomma presenti, ma non snaturano le sonorità proposte dai nostri, dando invece quel tocco d'epicità e di varietà che male non fa nell'economia totale del disco. Interessante scoperta, dunque, questi From North, il cui disco d'esordio è caldamente consigliato - sì, l'ossimoro è voluto - agli amanti di questo nordico genere.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fate's Hand, un EP di debutto che non esalta
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per l'ultimo EP dei Fetid Zombie di Mark Riddick una distribuzione come merita
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Tragedy mischiano l'heavy metal con la disco dance degli anni '70
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bottomless: la new dark sensation made in Italy
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto tra metal sinfonico e folk per gli Esquys, solo project ma con diversi ospiti
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Hexorcist ed un debut album che sembra arrivare dalla fine degli 80's
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Trapézia possono e devono migliorare
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Di Bianco Svestita: rude metallo barese
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Innasanatorium, ennesimo esempio dell'incapacità del music business
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Lasting Maze possono migliorare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin troppo breve il nuovo EP degli algerini Silent Obsession
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unclesappa: melodie eteree a suon di Ambient & Rock.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla