A+ A A-
 

Black Cult, una band decisamente sulla buona strada. Black Cult, una band decisamente sulla buona strada. Hot

Black Cult, una band decisamente sulla buona strada.

recensioni

titolo
Cathedral of the Black Cult
etichetta
Another Side Records
Anno

Tracklist:

1. Black Cathedral

2. Worship the Beast

3. Dark Matter

4. Until the Devil Takes Us

5. The Witches Dance

6. Hierophant

7. Undeath

8. Gaze of Insanity

9. Ego Te Absolvo

10. Kingdom of the Worm (Motörhead cover)

 

Lineup:

Morbid - Vocals

Azaghal- Guitars (rhythm)

The Fallen - Guitars (lead)

Lesnik - Bass

Insanus- Drums

opinioni autore

 
Black Cult, una band decisamente sulla buona strada. 2017-09-20 23:01:40 Rob M
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Rob M    20 Settembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Black Cult non sono un nome nuovo nella scena, viste le celebrità dell'underground che hanno fondato il progetto, e questo loro nuovo lavoro è assolutamente da ascoltare. Se i nostri non si spingono oltre una certa corrente "religious" o "ortodossa" per la maggior parte del disco, ci son tanti momenti che nell'insieme fungono da collante tra idee che si aggrappano a svariate venature metal, rendendo quest'opera varia e totalmente intrigante. I nostri non osano tanto come altri progetti post-black degli ultimi anni, ma si spingono tra lidi più conosciuti a cavallo tra Arkhon Infaustus, Hell Militia e Kriegsmachine, consegnando al pubblico un granitico spaccato metal moderno, feroce e violento.
Il drumming è perfettamente eseguito e funziona da vero e proprio motore per la proposta in sé, che gode di un ottimo riffing, un basso poderoso ed una performance vocale al passo con i tempi. Le chitarre si districano tra linee ritmiche perfettamente distribuite e leads che si articolano tra passi armonici e disarmonici in perfetto equilibrio. Il basso, per quanto non in primo piano come potrebbe essere in altri progetti, riempie perfettamente il buco tra gli altri strumenti portanti, tenendo alta la tensione ed aggiungendo un tocco in più all'insieme. Quando il vocalist vuole concentrarsi su attimi di pura pazzia, in cui voci distorte si alternano o all'unisono scandiscono chitarre e batteria, il risultato è perfettamente riuscito. Quando invece vuole improvvisare momenti audaci, ci da modo di ascoltare voci "pulite" assolutamente in linea con la proposta e capaci di dare un volto nuovo al tutto.
Così facendo, dopo i due brani iniziali "Black Cathedral" e "Worship the Beast", la band si spinge oltre il "già sentito" ed offre al pubblico "Dark Matter" (traccia totalmente degna di nota), prima di addentrarsi nella diversità di "Until the Devil Takes Us" che ricorda vagamente gli Odraza nel suo tentativo di distaccarsi dalla marea oscura che ci ha trascinato alla deriva sino a questo momento. Nonostante il potenziale sia presente, si nota proprio in questo frangente come la band potrebbe dare molto di più. Il lato "black" del loro sound è vincente, la tecnica è "top-notch", quel che manca è l'esperienza nel forgiare armi di distruzione di massa che possano davvero far la differenza. Arrivati alla successiva "The Witches Dance" i Black Cult danno il meglio di loro con un'esibizione di potenza e precisione devastanti, mentre con la successiva "Hierophant" i nostri cercano di dare sfumature diverse al prodotto presentato sino ad ora. Arrivati a questo punto, ci si accorge del limite ormai raggiunto da questo lavoro. I brani successivi di fatto non mostrano niente di diverso a livello di "formula". Gli ingredienti son quelli e la band è abile e capace di mischiarli in ricette diverse, senza tuttavia raggiungere apici creativi come quelli già raggiunti nei brani precedenti. Il disco non ha niente più da offrire, se non altri brani che sì son validi, ma non mostrano niente di nuovo, se non sporadici momenti di genio, come il riffing di "Gaze of Insanity" o il finale di "Ego Te Absolvo" . Questo non è un male perché comunque ci si trova davanti a canzoni con una struttura pressoché perfetta e capaci di far intravedere un enorme potenziale per il futuro del progetto. Senza ombra di dubbio, non credo questo lavoro potesse raggiungere un livello superiore. Il talento non sopperisce l'esperienza e qui ci si ritrova ad aver a che fare con musicisti ottimi, con enorme potenziale, ma ancora intenti a raggiungere la forma definitiva per il loro sound. L'evoluzione a livello di brani tra questo nuovo album ed il precedente "Neo-Satanism" è comunque consistente ed i Black Cult sono assolutissimamente sulla buona strada per diventare una band con la quale in molti avranno da fare i conti. Se i nostri dovessero riuscire a distaccarsi dagli schemi che hanno già usato in questo ultimo "Cathedral of the Black Cult", per osare leggermente di più e proporre un prodotto ancora più audace, il prossimo disco potrebbe seriamente essere il lavoro della svolta! In questo momento i Black Cult hanno vinto tutta la mia attenzione e voglio sentire quanto prima il nuovo capitolo della loro storia.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I ChrysalïD ed un debut album pieno di ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tankard: un EP per festeggiare la vittoria dell'Eintracht Francoforte
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convincente disco di cover per gli australiani Lord!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla