A+ A A-
 

Algol: un death metal particolare tutto italiano Algol: un death metal particolare tutto italiano Hot

Algol: un death metal particolare tutto italiano

recensioni

gruppo
titolo
Mindframes
etichetta
Punishment 18 Records
Anno

Tracklist:

  1. Falling Down
  2. Imp Of Perverse
  3. Ego Shield
  4. Together As Divided
  5. Chaotic Muse
  6. The Outsider
  7. The Believer, The Agnostic And The Brutal Truth
  8. Claws Of Fate
  9. Paranoia
  10. Dazed By Pain

Line up:

  • Matteo Ventura - Drums
  • Michele Donato - Guitar
  • Alessandro Mantelli - Bass And Vocals
  • Giorgia Alfonsi - Keyboards

opinioni autore

 
Algol: un death metal particolare tutto italiano 2017-03-21 20:51:41 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    21 Marzo, 2017
Ultimo aggiornamento: 22 Marzo, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il mondo del death metal è costellato di infiniti influssi e sottogeneri che offrono un’immensa varietà di spunti. Tuttavia è difficile trovare la giusta combinazione di elementi innovativi per creare qualcosa che si distingua dalla massa: la tendenza, infatti, è quella di copiare o comunque di emulare piuttosto che sperimentare. Fortunatamente non mancano quei gruppi che si buttano in progetti alternativi e gli Algol, con “Mindframes”, rientrano in questa categoria. La band italiana ci presenta un death metal davvero particolare con innesti e sonorità provenienti da diversi generi.

Già dalla prima traccia “Falling Down” si possono sentire le varie influenze che questi ragazzi, in maniera intelligente, hanno saputo mettere in campo per dare vita a dei riff martellanti, spediti e ricercati: la fanno da padroni la cattiveria degli At The Gates, la melodia tipica dei Dark Tranquillity ed il sapiente uso della tastiera in stile Dimmu Borgir per dare quel tocco di macabro e sinfonico e per dare supporto alla singola chitarra presente nel gruppo.
Tra i brani proposti meritano un’attenzione particolare “Ego Shield” dall’impostazione più black della chitarra e del blast della batteria, “Claws Of Fate” per l’ottima unione tra arpeggio melodico e riff rapidissimo e “Dazed By Pain” in cui, più di tutti gli altri pezzi, si percepiscono influenze e stili derivanti da diversi generi, addirittura qualche elemento deathcore .

Tirando le somme si può affermare che “Mindframes” è un prodotto davvero interessante in cui gli Algol mostrano di aver fatto tesoro delle peculiarità di svariati gruppi per poi elaborare un loro stile, una loro firma, un qualcosa che li contraddistingua. Sicuramente non è un album perfetto: durante tutto l’ascolto, salvo i brani sopracitati, si riscontra la tendenza a strutturare i pezzi nello stesso modo e ciò potrebbe annoiare l’ascoltatore. Il consiglio è dunque quello di perfezionare tale difetto e di dare più carattere ed identità alle canzoni, ma di rimanere su questa strada perché il potenziale c’è e le idee pure.

Trovi utile questa opinione? 
31
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blazing Eternity, i pionieri del Gothic/Doom tornano con un album maestoso
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Replicant: la consacrazione di una band di livello assoluto
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sulphur and Mercury: Alchimia & Metallo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
King Zebra: un Hard Rock melodico molto catchy e spensierato che precipita nello scontato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla