A+ A A-
 

Hades Almighty: il ritorno dopo 15 anni di silenzio Hades Almighty: il ritorno dopo 15 anni di silenzio Hot

Hades Almighty: il ritorno dopo 15 anni di silenzio

recensioni

titolo
Pyre, Era, Black!
etichetta
Dark Essence Records
Anno

Tracklist:
1. Drudkh – Golden Horse
2. Drudkh – Fiery Serpent
3. Hades Almighty – Pyre Era, Black!
4. Hades Almighty – Funeral Storm
5. Hades Almighty – Bound

Line-up Drudkh:
Roman Saenko: chitarra, basso
Thurios: voce
Krechet: basso
Vlad: batteria

Line-up Hades Almighty:
Remi Andersen: batteria, voce
Jørn Inge Tunsberg: chitarra, tastiere
Ask ty: voce

opinioni autore

 
Hades Almighty: il ritorno dopo 15 anni di silenzio 2016-12-05 17:58:56 Dario Onofrio
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Dario Onofrio    05 Dicembre, 2016
Ultimo aggiornamento: 05 Dicembre, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'unione fa la forza: è quello che hanno sicuramente pensato gli ucraini Drudkh quest'anno, che uno dopo l'altro hanno tirato fuori una serie di split-album. A maggio esce questo con i norvegesi Hades Almighty, gruppo facente parte di quella scena psychedelic black che accomuna gente come Oranssi Pazuzu e Urfaust.

Sui due pezzi dei Drudkh c'è poco da dire: il loro stile è assolutamente inconfondibile, con smitragliate di blast beat in puro stile tormenta di neve contrapposti invece a momenti più acustici e quasi riflessivi. Golden Horse e la drammatica Fiery Serpent passano quasi in sordina rispetto invece ai pezzi degli Hades Almighty, contraddistinti invece da ritmi cadenzati e oscuri, quasi rituali. Funeral Storm ha qualcosina che ricorda i vicini Enslaved, come anche la title-track che pesca a piene mani da Summoning e dall'atmospheric black tipico degli Inquisition. Bellissimo pezzo che andrebbe davvero messo in un posto speciale è invece Bound, caratterizzata dal gioco di botta e risposta tra Remi Andersen e Ask Ty.

Ovviamente uno split del genere andrebbe comprato se si è fans sfegatati delle band sopracitate... Anche se in realtà penso possa piacere anche a chi predilige l'atmospheric black. Sicuramente è un buon auspicio per il ritorno degli Hades Almighty sulle scene, dopo ben 15 anni di silenzio.

Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blazing Eternity, i pionieri del Gothic/Doom tornano con un album maestoso
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Replicant: la consacrazione di una band di livello assoluto
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sulphur and Mercury: Alchimia & Metallo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
King Zebra: un Hard Rock melodico molto catchy e spensierato che precipita nello scontato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla