A+ A A-
 

Il ritorno di ZP Theart (ex Dragonforce) Il ritorno di ZP Theart (ex Dragonforce) Hot

Il ritorno di ZP Theart (ex Dragonforce)

recensioni

gruppo
titolo
Event Horizon
etichetta
Plastichead Distribution
Anno

   1. THIS IS MY LIFE
   2. SILENT GENOCIDE
   3. STAY A WHILE
   4. CROSS THE LINE
   5. IN THE AIR TONIGHT
   6. KING IN RUINS
   7. KISS OF JUDAS
   8. DUST 2 DUST
   9. WASTED WONDERS
  10. PAVE THE WAY

opinioni autore

 
Il ritorno di ZP Theart (ex Dragonforce) 2012-09-18 10:12:12 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    18 Settembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Qualche mese fa la mia recensione di "The power within", ultimo lavoro dei Dragonforce, fu una delle ultime pubblicate prima della nuova veste grafica di questo sito; quel disco è stato un netto passo avanti rispetto alle ultime produzioni della band Inglese di cui faceva parte, alla voce, il noto ZP Theart che nel 2010 decise di lasciare Herman Li e soci ed ora si presenta con la sua nuova band, gli I AM I. Tenendo conto che gli ultimi lavori in studio del singer Britannico mi avevano convinto poco e che non poteva più contare sui due principali songwriters della sua ex band (Li e Totman), avevo serissimi dubbi sulla qualità di questo lavoro. Lo ammetto, non credevo in ZP Theart, tanto da ignorare quasi totalmente questo progetto. Quando però nei vari forum che frequento, ho sentito parlare molto bene del disco e dopo aver ascoltato qualcosa su Youtube, ho pensato che forse dovevo concedergli una chance e già dal primo ascolto mi son dovuto ricredere: gli I AM I hanno fatto centro! Lontani dall'extreme power metal dei cugini Dragonforce, ZP si è circondato di sconosciuti ma preparati musicisti della scena Britannica (Neil Salmon al basso e Phil Martini alla batteria) e con il chitarrista Jacob Zienda ha scritto dieci ottimi pezzi di melodic metal con un sound maturo, fresco ed orecchiabile.

La semplicità diventa un punto di forza in questo disco; non troverete parti orchestrali, musica classica, suite di oltre 10 minuti, riff thrash, suoni moderni od originalità a tutti i costi. Gli I AM I puntano dritti alla sostanza con brani diretti, di durata media (tutte intorno ai 5 minuti scarsi), con strutture semplici e melodie vincenti. Non è facile citare qualche singolo brano contenuto in "Event horizon", un disco che non presenta sbavature ed è supportato dalla prestazione sopra le righe di ZP che non deve più cantare seguendo ritmi impazziti e tonalità altissime ma può spaziare e interpretare i brani, dimostrandosi così molto più a suo agio. L'album alterna mid tempos a parti leggermente più tirate, e non manca la classica ballata di turno così tra la bellssima opener, la più hard rock "Stay a while" e la veloce "Dust 2 dust" si arriva piacevolmente alla fine del disco.

L'album è stato il primo ad essere stato pubblicato, lo scorso 26 Maggio, solo in formato chiavetta USB con il booklet di un normale cd, autoprodotto e ordinabile dal sito della band, anche se proprio in questi giorni la Plastichead Distribution si occuperà di distribuire il disco nella classica versione in compact disc.
Certe separazioni danno benefici ad entrambi le parti; è questo il caso di Dragonforce e ZP Theart. "Event horizon" è un debutto molto piacevole e gli I AM I sono una band coi fiocchi. Bello, bello, bello!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blazing Eternity, i pionieri del Gothic/Doom tornano con un album maestoso
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Replicant: la consacrazione di una band di livello assoluto
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sulphur and Mercury: Alchimia & Metallo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
King Zebra: un Hard Rock melodico molto catchy e spensierato che precipita nello scontato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Razor Attack, ci vuole di meglio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, un breve EP che conferma le qualità del gruppo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancient Trail, un disco che merita attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarefield: orrorifici!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dyspläcer, un debut album che fa intravedere del talento
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Opera: grande incompiuta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla