A+ A A-
 

Album mediocre per i Nuclear Warfare Album mediocre per i Nuclear Warfare Hot

Album mediocre per i Nuclear Warfare

recensioni

titolo
Just Fucking Thrash
etichetta
MDD
Anno

Track-List:
1. Great Evil          
2. Just Fucking Thrash          
3. Place of Slaughter          
4. Ich Mag Bier          
5. Atomic Disaster          
6. Acts of Cruelty          
7. The Sniper Strikes Again          
8. Let the War Begin          
9. Break Away          
10. Circle of Thirst          
11. Possession          
12. Thrash Metal Polizei    

Line-Up:
Florian Bernhard     Bass (2001-2009), Bass, Vocals (lead)
Sebastian "Kompetent" Listl     Guitars, Vocals (backing)
Miriam Storz     Drums
Christian     Guitars (rhythm), Vocals (backing)   

opinioni autore

 
Album mediocre per i Nuclear Warfare 2014-09-19 11:49:52 mario
voto 
 
1.5
Opinione inserita da mario    19 Settembre, 2014
Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 2014
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arrivano dalla Germania i thrashers Nuclear Warfare con il loro nuovo disco, intitolato "Just Fucking Thrash". Gia autori di tre dischi (che non ho avuto la possibilità di ascoltare), la band propone uno speed/thrash ignorante, pesante, ma soprattutto classicissimo. Ed appunto, da un album dal titolo "Just Fucking Thrash", cosa ci si può aspettare?
Di certo non aspettatevi chissà quale novità; lo si può già intuire dando uno sguardo al simpatico artwork della copertina del disco, i Nuclear Warfare vogliono solo e soltanto suonare thrash come gli pare, in modo classico e senza dare spazio a vere melodie.
E forse è questo quello che non convince.

Voglio dire, l'attitudine c'è tutta, si sente benissimo, ma il songwriting è poco fantasioso, limitato alle solite ritmiche potenti e devastanti ma banali, sentite e risentite già da tutti i gruppi storici degli anni '80 (Slayer, Anthrax, Overkill, Exodus per citarne alcuni) e non c'è (quasi) mai un vero momento valido o interessante. C'è però da dire che sanno davvero come fare divertire ed, almeno da questo punto di vista, abbiamo un lato positivo; certo, non voglio stare a dire che solo per questo si debba premiare il lavoro ma, data la mancanza di una qualità assoluta, resta il dato di fatto che i Nuclear Warfare sanno far divertire molto l'ascoltatore. E' proprio per questo che non considero "Just Fucking Thrash" un album totalmente disastroso, anche se obiettivamente comunque non può essere considerato nemmeno decente o discreto.

E va bene, forse ogni tanto si trova anche qualche parte interessante, ad esempio nella quarta canzone Ich Mag Bier, con il suo riff rockeggiante e molto trascinante. Di certo nulla di eccezionale, ma comunque un bel pezzo, confrontato con tutte le altre canzoni.
Per il resto non c'è molto da dire, l'ho gia scritto: i soliti riffs, le solite ritmiche, il solito thrash. Un altro aspetto negativo da sottolineare è la somiglianza di molte delle canzoni presenti nel disco, sia per quanto riguarda le parti di chitarra, come per i ritornelli.

Insomma, non riesco a consigliare questa release, a meno che non vogliate un album divertente, o semplicemente siete dei fans super-accaniti del genere. Di sicuro, sia nel passato, che in questo periodo, uscivano ed escono album nettamente superiori a questo nello specifico settore. Non mi resta altro da dire, se non aggiungere questa considerazione: tocca ai Nuclear Warfare decidere se continuare così, oppure migliorarsi cercando di aggiungere qualcosa di un minimo personale nella propria proposta, magari semplicemente cercando un po' più di ispirazione per evitare di suonare robe già sentite migliaia di volte.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Per i fans del più classico US Death Metal, il secondo album degli Orthodoxy
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Alestorm: meno sperimentazioni e più sostanza
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Invaders: Spanish attack!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kaledon, il settimo capitolo della "Legend of the Forgotten Reign"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debut album per i Gutvoid: a tratti ripetitivo, ma colpisce la grande tecnica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Live Burial: adepti della vecchia scuola Death Metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un EP piuttosto inutile per la one man band Foul Body Autopsy
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ostinazione a rinnegare la personalità: debutto per gli Stormbound
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Of Indigo: non sempre esagerare porta buoni risultati
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: un disco (parzialmente) diverso dal solito
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dekta: dalla Spagna con un Metal aggressivo e moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla