A+ A A-
 

Un buon disco per i Lothlöryen Un buon disco per i Lothlöryen Hot

Un buon disco per i Lothlöryen

recensioni

titolo
“Some ways back some more”
etichetta
Power Prog
Anno

 

TRACKLIST:

01. My Mind In Mordor

02. We Will Never Be The Same

03. One Ring

04. Hobbits' Song

05. White Lies

06. Some Ways Back No More

07. A Secret Time

08. My Grimoire

09. Unfinished Fairytale

 

 

LINE UP:

Daniel Felipe (Vocals)

Leko Soares (Guitars)

Tim Alan Wagner (Guitars)

Marshall Godde (Bass)

Marcelo Benelli (Drums)

Leo Godde (Keyboards)

opinioni autore

 
Un buon disco per i Lothlöryen 2014-06-28 17:10:38 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    28 Giugno, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A distanza di circa un anno e mezzo dall’ottimo “Raving souls society” tornano i brasiliani Lothlöryen, con il quinto album della loro carriera, intitolato “Some ways back some more” ed edito ancora una volta dalla label Power Prog sempre attiva ed attenta. Facendo un paragone con il precedente disco, credo che questa volta la band abbia fatto un piccolo passo indietro a livello qualitativo. Se “Raving souls society” conquistava immediatamente per freschezza ed orecchiabilità, questa volta con “Some ways back some more” i Lothlöryen hanno perso proprio quell’immediatezza, quella facilità di coinvolgere l’ascoltatore e trascinarlo nelle loro atmosfere spensierate, tipicamente folk-metal. Questo nuovo album è infatti più “oscuro” e meditato, anche un po’ più complesso del precedente e necessita di diversi ascolti per essere assimilato a dovere; al primo impatto, infatti, non mi ha lasciato nulla ed ho rischiato di bocciare subito il lavoro. Ascolto dopo ascolto, si comincia ad assaporare il lavoro delle due chitarre di Soares e Wagner, così come la batteria del sempre ottimo Benelli, ma comunque non si riesce a trovare quella freschezza ed allegria che erano ben presenti sul precedente lavoro. Sia chiaro, questo album non è assolutamente da buttar via, ci sono brani molto validi come l’opener “My mind in Mordor” o la splendida “We will never be the same” (il pezzo migliore di tutti!) o anche la velocissima “Some ways back no more”. Ciò nonostante, ascolto dopo ascolto, non sono riuscito a farmi conquistare del tutto da questo disco che, lo ripeto, è un pizzico inferiore rispetto al suo predecessore ed è un vero peccato perché è evidente che i Lothlöryen ci sanno davvero fare. Mi auguro che in futuro la band del singer Daniel Felipe (che ricorda maledettamente lo stile di Hansi Kürsch) sappia ritrovare quella freschezza ed immediatezza nel songwriting e ci possa regalare un’altra perla di folk-power. Se, comunque, siete appassionati di questo particolare genere musicale, direi che un ascolto a “Some ways back some more” (dotato, tra l’altro, di un artwork molto bello) dei brasiliani Lothlöryen è vivamente consigliato, magari potrete anche giudicare diversamente da me e rimanerne folgorati.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I ChrysalïD ed un debut album pieno di ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tankard: un EP per festeggiare la vittoria dell'Eintracht Francoforte
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convincente disco di cover per gli australiani Lord!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla