A+ A A-
 

Discreto esordio per i Battery Discreto esordio per i Battery Hot

Discreto esordio per i Battery

recensioni

gruppo
titolo
Armed With Rage
etichetta
Punishment 18 Records
Anno


Track-list:
1.     Narcotic Mirage    
2.     Armed with Rage
3.     Indirect Oppression    
4.     Halo of Hypocrisy
5.     Hostile by Content
6.     Vermin of Fukushima
7.     Pyramids of Decept    
8.     Sense Eclipsed    
9.     Zombestial Incantation
10.     Genocidal Gatlin Gunners    

Line-Up:
Andreas Joen     Drums
Chris Steel     Vocals, Guitars
Jannick Nielsen     Bass
Jeppe Campradt     Guitars (rhythm)

opinioni autore

 
Discreto esordio per i Battery 2014-03-25 17:28:33 mario
voto 
 
3.0
Opinione inserita da mario    25 Marzo, 2014
Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 2014
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Formati nel 2008, i thrashers danesi Battery arrivano quest'anno con il loro debut ufficiale "Armed With Rage" sotto la Punishment 18 Records.
Il quartetto propone thrash metal anni '80, che si può intuire subito soltanto guardando la fantastica copertina, in modo potentissimo, velocissimo e senza attimi di respiro. Certamente, non è un disco da troppe pretese, però è convincente e divertente e sa intrattenere senza annoiare.

"Armed With Rage" è basato su un buon numero di riffs velocissimi e brutali, fatti apposta per il pogo più sfrenato, aiutati enormente da una produzione pulita e pompata. Il drumming è allo stesso modo potente e vario, senza mai risultare monotono. Ci sono canzoni più che buone, giusto per citarne alcune: l'iniziale "Narcotic Mirage", che parte un un urlo accattivante da parte del singer Chris Steel e poi procede con riff ottimi e trascinanti. Un altro esempio è la sesta track, "Vermin of Fukushima", in cui è presente un ottimo lavoro di batteria ma soprattuto di basso, nonché un buon riffing.

Questo album è tutto sommato più che sufficiente, dotato di buon tiro, energico, pur senza troppe pretese. Forse l'unica cosa che dovrebbe migliorare è la voce del singer, che a volte risulta un pochino noiosa, ma non è nulla di troppo pesante. Insomma, "Armed With Rage" potrà di sicuro accontentare i fans accaniti del genere e ci fa sperare in un buon futuro per questa band.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Traveler, Speed Metal senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fathomless Ritual: i veri eredi spirituali dei Demilich
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I tanti fans del Doom/Death melodico non dovranno farsi scappare i Counting Hours
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre su livelli discreti anche questo terzo album dei Surgery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album più maturo e complesso per gli irlandesi Vircolac
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla