A+ A A-
 

Debutto per i Dogs For Breakfast Debutto per i Dogs For Breakfast Hot

Debutto per i Dogs For Breakfast

recensioni

titolo
"The Sun Left These Places"
etichetta
Subsound Records
Anno

TRACKLIST:

1. January 21
2. Cypress Grove blues
3. Father Sea
4. The Lady
5. Vision
6. Last Run
7. Tsaatan
8. Red Flowers
9. Pull The Plug
10. The Chariot Of Death

Image Gallery

Debutto per i Dogs For Breakfast

opinioni autore

 
Debutto per i Dogs For Breakfast 2014-01-16 17:52:56 Roberto Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Roberto Orano    16 Gennaio, 2014
Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A seguito di un EP arrivano al debutto con il primo full-lenght i connazionali Dogs For Breakfast, direttamente da Cuneo, con questo "The Sun Left These Places", un disco vario che presenta diverse sfumature, tra cui frangenti decisamente più aggressivi di influenza 'core, con suoni un pò grezzi ma d'impatto, ed una cadenza -quasi- "doom", fino a passare per altre soluzioni meno dirette ma più emozionanti e da cui si può traspirare una buona ispirazione nella stesura delle composizioni, quasi mai banali o prevedibili.
La band, inoltre, può vantare la partecipazione di G. Mirai de Il Teatro Degli Orrori (chitarra in "Red Flower" e "Vision").
Forse l'unica pecca è, a mio modesto parere, la voce con dei vocalizzi ruvidi che non sempre danno al riffing quella giusta carica emotiva, rischiando di rendere il tutto un po' più monotono.
In ogni caso, i DFB hanno dato alle stampe un buon disco che, con qualche sistematina, avrebbe potuto fare un buon salto di livello, per questo li attendiamo con un nuovo album ancora più carico e "in your face".

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Retched, Thrash Metal vecchia scuola con "The Overlord Messiah"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Natthammer: dal Perù, un female fronted combo abbastanza convincente
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bat, quando il singer fa la differenza... in negativo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cardiac Arrest: come sempre fedeli al loro Death Metal old school
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album solista di Tezza nella scia del buon vecchio Power Metal italiano
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nocturnus AD: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tenebrific: un EP d'esordio autoprodotto di livello qualitativo eccelso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per quest'album i Cyrax mescolano stili troppo diversi senza alcun criterio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elle Tea, Metal e Hard Rock per passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tomb of Giants, Heavy Metal di buon livello
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Inner Me, un disco su Houdini
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maesün, un debutto con rivelazione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla