A+ A A-
 

Dream Evil: un ritorno potente e nostalgico al classico Heavy Metal Dream Evil: un ritorno potente e nostalgico al classico Heavy Metal

Dream Evil: un ritorno potente e nostalgico al classico Heavy Metal

recensioni

titolo
Metal Gods
etichetta
Century Media Records
Anno

TRACKLIST:
1. Metal Gods =VIDEO UFFICIALE=
2. Chosen Force =VIDEO UFFICIALE=
3. The Tyrant Dies At Dawn
4. Lightning Strikes
5. Fight In The Night
6. Masters Of Arms
7. Born In Hell
8. Insane
9. Night Stalker
10. Y.A.N.A.

LINE UP:
Niklas Isfeldt - voce
Fredrik Nordström - chitarre
Mark Black - chitarre
Peter Stålfors - basso
Sören Fardvik - batteria

Chitarristi ospiti:
Jonathan Thorpenberg (The Unguided)
Tommy Johansson (ex-Sabaton)
Chris Amott (ex-Arch Enemy, Dark Tranquillity)

opinioni autore

 
Dream Evil: un ritorno potente e nostalgico al classico Heavy Metal 2024-07-09 17:10:47 Davide Collavini
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Davide Collavini    09 Luglio, 2024
Ultimo aggiornamento: 09 Luglio, 2024
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Decimo album per i Dream Evil: "Metal Gods"! Un disco che ci porta in un sound energico e diretto, un Heavy Metal classico ma pieno di particolarità contemporanee. L'album è pieno di riff memorabili e assoli potenti, che si intrecciano con la voce grintosa di Niklas Isfeldt. "Metal Gods", la title-track, è un'esplosione di energia pura, con un riff memorabile e un coro potente. "Chosen Force" è un brano più mid-tempo, con atmosfere epiche, parla di come superare le avversità e raggiungere i propri obiettivi. "The Tyrant Dies at Dawn" è potente ed aggressiva, con un riff pesante e un assolo di chitarra frenetico. "Lightning Strikes" è veloce ed adrenalinica, con un riff contagioso e un coro energico. "Fight in the Night" è un'altra traccia potente con un groove irresistibile e un assolo di chitarra melodico. "Masters of Arms" è invece più lenta ed atmosferica, con un testo profondo e significativo. "Born In Hell" ha un riff diabolico ed un coro potente, è un'ode alla ribellione e all'individualismo. "Insane" è un pezzo frenetico e caotico, con un riff Thrash Metal ed un assolo di chitarra urlante. "Night Stalker", brano oscuro ed atmosferico, con un riff inquietante e un testo criptico. Chiude l'album l'acustica e malinconica "Y.A.N.A." (che significa "You're All Alone"), che parla della solitudine e dell'isolamento. "Metal Gods" vanta anche la partecipazione di alcuni ospiti speciali, tra cui Jonathan Thorpenberg (The Unguided), Tommy Johansson (ex-Sabaton) e Chris Amott (ex-Arch Enemy, Dark Tranquillity). La produzione di Fredrik Nordström è impeccabile, dando all'album un suono potente e moderno. Un disco per i fans del Metal classico, ma anche per chi ama assoli di chitarra magistrali e riff granitici, "Metal Gods" è un disco da non perdere. I Dream Evil dimostrano di essere in ottima forma e questo album è un concentrato di energia e passione. Consigliato anche a coloro meno esperti del genere, visto che ha qualcosa da offrire a tutti gli amanti della musica Metal/Hard Rock in generale. In conclusione, anche non offrendo nulla di nuovo al genere, “Metal Gods” rimane uno di quei dischi che sicuramente non cadranno nel dimenticatoio dopo qualche ascolto.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Disloyal: quinto album per i deathsters polacchi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Octoploid: la perfetta fusione tra Progressive Death e Prog/Psychedelic Rock settantiano
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Blast Wave: possono fare di più e meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Verikalpa: Folk Metal "only for fans"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Visions of Atlantis, la classe del Symphonic Metal in "Pirates II - Armada"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Requiem’s Embrace, un EP di debutto che lascia intravedere qualcosa...
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dyscordia, un altro gruppo di talento costretto all'autoproduzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il Gothic degli Inver: discreto ma acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trog: primo album per i deathsters del New Jersey
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nyktophobia: un quarto album in cui viene data maggiore importanza alle atmosfere
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doncryus: esordio per i puri defenders!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Philosophy Of Evil, la follia in musica
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla