A+ A A-
 

La lama di Morgul colpisce ancora! La lama di Morgul colpisce ancora!

La lama di Morgul colpisce ancora!

recensioni

titolo
Heavy Metal Wraiths
etichetta
No Remorse Records
Anno

LINE UP: 
Lord Klauf - voce, chitarre 
Sister Midnight - chitarre
Jimmy Vila - basso, chitarre, tastiere
Will Spectre - batteria

TRACKLIST: 
1. Eagle Strike
2. Beneath the Black Sails =LYRIC VIDEO=
3. Heavy Metal Wraiths =VIDEO UFFICIALE=
4. Frostwyrm Cavalry
5. Widow's Lament
6. Spider God
7. Razor Sharp
8. A Welcoming Hearth
9. Neither Cross Nor Crown
10. The Last in a Line of Kings

opinioni autore

 
La lama di Morgul colpisce ancora! 2024-07-08 14:09:39 Ferdinando
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ferdinando    08 Luglio, 2024
Ultimo aggiornamento: 08 Luglio, 2024
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Heavy Metal Wraiths" dei Morgul Blade è un album di stile, assolutamente di stile. Non è un disco per chi cerca le capriole delle chitarre o della voce, ma per gli ascoltatori che accettano un prodotto figlio della collaborazione di tutti per raggiungere un fine comune. Ed in questo i Morgul Blade riescono magistralmente. Ogni traccia è bilanciata e di grande gusto. Non si tratta solo di Heavy Metal dal tocco Black, ma di un sound che pesca a mani sufficientemente piene (seppur ben nascoste) dalle dinamiche Pop. I riff sono molto accattivanti e si lasciano ascoltare subito facilmente, così come le melodie vocali e l'immediatezza dei giri di batteria. Insomma, il sound è compatto, assolutamente riconoscibile ma senza fronzoli. Ma non per questo ci troviamo di fronte ad una band banale. Anzi, questa schiettezza compositiva è di certo un tratto che gioca a favore del gruppo, e che sarebbe sensato fare ancora più proprio nel corso degli anni. La migliore traccia è senza ombra dubbio "Neither Cross nor Crown", a cui è impossibile resistere una volta che inizia a suonare. Molto piacevoli gli intermezzi Dungeon Synth, perfettamente adatti alla musica e al tema fantasy oscuro che tratta la band. Se una traccia lascia perplessi, questa è "Widow's Lament", che rompe l'atmosfera dell'album e di cui l'ascoltatore non riesce a cogliere il senso. Un ottimo album in definitiva. Assolutamente consigliato l'ascolto!!!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Disloyal: quinto album per i deathsters polacchi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Octoploid: la perfetta fusione tra Progressive Death e Prog/Psychedelic Rock settantiano
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Blast Wave: possono fare di più e meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Verikalpa: Folk Metal "only for fans"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Visions of Atlantis, la classe del Symphonic Metal in "Pirates II - Armada"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Requiem’s Embrace, un EP di debutto che lascia intravedere qualcosa...
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dyscordia, un altro gruppo di talento costretto all'autoproduzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il Gothic degli Inver: discreto ma acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trog: primo album per i deathsters del New Jersey
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nyktophobia: un quarto album in cui viene data maggiore importanza alle atmosfere
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doncryus: esordio per i puri defenders!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Philosophy Of Evil, la follia in musica
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla