A+ A A-
 

Ancient Entities: civiltà e miti antichi su un Death Metal brutale quanto melodico Ancient Entities: civiltà e miti antichi su un Death Metal brutale quanto melodico Hot

Ancient Entities: civiltà e miti antichi su un Death Metal brutale quanto melodico

recensioni

titolo
Echoes of Annihilation
etichetta
Autoproduzione
Anno

PROVENIENZA: Stati Uniti 

GENERE: Death Metal 

FFO: Necrophagist, Blood Red Throne, Bloodbath. Cannibal Corpse, Hour of Penance 

LINE UP: 
Brian Gulliford - voce 
Jake Falk - chitarre 
Alex Rausa - chitarre 
Cole Daniels - basso 
Bernardo Mendia - batteria 

TRACKLIST: 
1. Cenote Sagrado [01:21] 
2. Empire in Ashes [04:20] 
3. Creatures from the Sand [03:42] 
4. Blood upon Stone [03:17] 
5. Ritual Autopsy [04:44] 
6. Hidden [03:54] 
7. Pierced by Obsidian [04:09] =LYRIC VIDEO= 
8. Wall of War [04:30] 
9. Damnatio ad Flammas [03:25] 

Running time: 33:19 

opinioni autore

 
Ancient Entities: civiltà e miti antichi su un Death Metal brutale quanto melodico 2024-06-23 16:15:26 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    23 Giugno, 2024
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piuttosto scarne le informazioni riguardanti gli Ancient Entities, band americana di recente - crediamo - formazione che ha pubblicato in maniera indipendente (con stampa poi ad opera di WormHoleDeath) il debutto "Echoes of Annihilation", lavoro in cui sentiamo la band di Milwaukee muoversi a cavallo tra certo Death Metal europeo ed il Brutal Death di stampo americano. E' dunque un mix di brutalità ed attenzione all melodie quello che offrono gli Ancient Entities: Blood Red Throne, Bloodbath, Vomitory, Dismember, ma anche Hour of Penance, Cannibal Corpse, Broken Hope e, soprattutto, i Necrophagist di "Onset of Putrefaction", sono sicuramente le influenze maggiormente riconoscibili nell'operato del quintetto statunitense. Musicalmente insomma nulla di così nuovo, ma i Nostri colpiscono comunque nel segno grazie ad un lotto di brani solidi quanto taglienti, grazie proprio a questo 'gioco' di brutalità/melodia che imperversa per tutta la mezz'ora abbondante del disco. Certo, ascoltando pezzi comunque buoni come il singolo "Pierced by Obsidian" o anche "Creatures of the Sand" e "Ritual Autopsy" - i brani che ci hanno favorevolmente colpiti di più -, la sensazione di "già sentito" è presente, segno che il combo americano avrà da lavorare un po' di più in futuro sul piano della personalità, ma ciò non toglie che "Echoes of Annihilation" si lascia comunque ascoltare piacevolmente, destando anche un certo interesse per chi - come il sottoscritto - è appassionato di storia; gli Ancient Entities puntano infatti su tematiche storiche, ma a differenza di molti colleghi che si concentrano su di una singola civiltà/popolazione, la loro visione è più ampia, basandosi su antiche civiltà, folklore e mitologia di tutto il mondo: l'incendio di Roma ad opera di Nerone ("Empire in Ashes"), la creazione dell'umanità dalla sabbia dal punto di visto del dio sumero Annunaki ("Creaturs from the Sand"), mummificazione ("Ritual Autopsy"), sacrifici rituali cannibali delle popolazioni azteche ("Blood upon the Stone"), la morte e la rinascita del dio egizio Ra ("Hidden") sono alcuni esempi dell'accuratezza e nella ricercatezza dei testi degli Ancient Entities. Insomma, se per godere di un disco Death Metal vi bastano un growl cavernoso, un riffingwork incessante ed incandescente ed una sezione ritmica brutale e groovy, allora questo debutto targato Ancient Entities potrebbe anche essere per voi una più che piacevole scoperta: date loro una chance!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Disloyal: quinto album per i deathsters polacchi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Octoploid: la perfetta fusione tra Progressive Death e Prog/Psychedelic Rock settantiano
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Blast Wave: possono fare di più e meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Verikalpa: Folk Metal "only for fans"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Visions of Atlantis, la classe del Symphonic Metal in "Pirates II - Armada"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Requiem’s Embrace, un EP di debutto che lascia intravedere qualcosa...
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dyscordia, un altro gruppo di talento costretto all'autoproduzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il Gothic degli Inver: discreto ma acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trog: primo album per i deathsters del New Jersey
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nyktophobia: un quarto album in cui viene data maggiore importanza alle atmosfere
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doncryus: esordio per i puri defenders!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Philosophy Of Evil, la follia in musica
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla