A+ A A-
 

Swelling Repulsion: un buon ritorno con un approccio più asciutto e diretto Swelling Repulsion: un buon ritorno con un approccio più asciutto e diretto

Swelling Repulsion: un buon ritorno con un approccio più asciutto e diretto

recensioni

titolo
Fatally Misguided
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

PROVENIENZA: Stati Uniti 

GENERE: Progressive Death/Thrash Metal 

FFO: Afflicted, primi Gorguts, primi Adramelech, Ænigmatum, Anata 

LINE UP: 
Bage - voce, batteria, effetti 
Donovan - voce, chitarre 
Kristian Jablonicky - basso 

TRACKLIST: 
1. Vanquished [03:38] 
2. Basking in Fumes of Failure [03:21] =TRACK VIDEO= 
3. Fatally Misguided [03:05] =TRACK VIDEO= 
4. Sacred Doom [03:32] =TRACK VIDEO= 
5. Cesspool of Dismembered Memory [02:43] =TRACK VIDEO= 
6. Drug Induced Anti-Logic View [03:19] 
7. Failure [02:44] 
8. Sullen Light of Expired Stars [07:37] =TRACK VIDEO= 

Running time: 29:58 

opinioni autore

 
Swelling Repulsion: un buon ritorno con un approccio più asciutto e diretto 2024-06-07 13:22:50 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    07 Giugno, 2024
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tre anni fa gli Swelling Repulsion furono una delle grandi sorprese e più piacevoli novità dell'annata in campo Death Metal con il loro debut album "The Severed Path", disco in cui l'allora duo coniugava Progressive Death e Technical/Melodic Death. La band del Colorado - divenuta nel frattempo un trio con l'arrivo di Kristian Jablonicky al basso - torna oggi con il secondo full-length "Fatally Misguided", debutto per loro su una tra le principali label underground oggi al mondo, Transcending Obscurity Records. Ma non è solo l'etichetta che è cambiata in casa Swelling Repulsion: delle melodie e dei fraseggi puramente Progressive Death (à la Obscura/Beyond Creation, per intenderci) non ve n'è quasi più traccia in questa nuova opera, se non nella conclusiva "Sullen Light of Expired Stars", pezzo più lungo per durata e che per proprio per questo offre ai Nostri un maggior spazio di manovra per inserire patterns proveniente dalla loro prima uscita. Per il resto, questa volta Bage e Donovan (e Kristian) puntano su sonorità più secche, asciutte, dirette, un Progressive Death/Thrash in cui possiamo facilmente trovare traccia dei soliti Pestilence e compagnia, certo, ma che trae le proprie principali influenze soprattutto dagli Afflicted (grandiosa band che troppo spesso viene dimenticata, a nostro avviso) e, nei passaggi ancor più diretti e brutali, dai primissimi lavori dei Gorguts, in un processo evolutivo che accomuna per sound gli Swelling Repulsion a gruppi con una lunga storia alle spalle che hanno saputo col tempo modernizzarsi come Anata e Gory Blister. Come detto, i Nostri puntano questa volta su di un approccio diretto e la dimostrazione l'abbiamo dando uno sguardo alla tracklist, composta da otto pezzi di cui sette si aggirano tra i 2:40 ed i 3 minuti e mezzo, segno questo di come la band americana abbia 'asciugato' la propria proposta senza che però per questo venga meno l'alto tasso tecnico del combo, capacissimo di sparare riff a siluro per tutta la mezz'ora di durata dell'album. Seppur diversi dal primo lavoro, anche stavolta gli Swelling Repulsion se ne escono con un album superiore alla media: in queste veste nuova (anche se non propriamente del tutto) i Nostri sembrano muoversi con perizia, candidandosi nuovamente per essere tra le grandi sorprese dell'anno.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Royal Rage ed il buon vecchio Thrash
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La contorta personalità del Black Metal: Merrimack - "Of Grace and Gravity"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Evildead non hanno dimenticato come si suona il Thrash
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angels of Babylon: il disco perfetto esiste!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Miasmic Serum: debutto per una nuova interessante realtà Death Metal nostrana
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Golgotha: Doom/Death melodico di scuola scandinava dalle calde Isole Baleari
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Pectora, un disco con luci ed ombre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rötual: debut EP per la band canadese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Moral Putrefaction: sound classico e buona tecnica in un buon debutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shivered, il lato molto profondo della sua sfera interiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan:  l’assalto continua…
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla