A+ A A-
 

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro Crying Steel: Heavy Metal duro e puro Hot

Crying Steel: Heavy Metal duro e puro

recensioni

titolo
“Live and Thunder”
etichetta
Underground Symphony
Anno

TRACKLIST:
1. Hammerfall
2. Crank It Up
3. Defender
4. Shut Down
5. Killer Inside
6. Raptor
7. Hell Ain’t a Bad Place
8. Born in the Fire
9. Rockin’ Train
10. Heavens of Rock
11. Running’Like a Wolf
12. Thundergods

LINE UP:
Alessandro Rubino – voce
Franco Nipoti – chitarre, voce
Paolo Nocchi – chitarre
Marco Zirondelli – basso
Luca Ferri – batteria

opinioni autore

 
Crying Steel: Heavy Metal duro e puro 2024-04-15 17:18:56 Corrado Franceschini
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Corrado Franceschini    15 Aprile, 2024
Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 2024
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I più attempati fruitori del metallo italiano ricorderanno bene il periodo degli anni ‘80 nel quale Luca Bonzagni, cantante dei Crying Steel, veniva paragonato sia per la voce che per il vestiario a Rob Halford. Chi come me ha visto la band dal vivo ricorderà, fra le altre cose, le “coreografiche” piroette del chitarrista Alberto Simonini. Oggi a portare avanti la musica della band felsinea, seppur con qualche problema, è rimasto l’unico membro originale, il chitarrista Franco Nipoti. L’album dal vivo “Live and Thunder” è stato registrato nel 2022 all’Alchemica di Bologna in occasione dei festeggiamenti per i quarant'anni di vita della band. Dopo una partenza al fulmicotone dai tratti un poco incerti affidata ad “Hammerfall”, il quintetto guidato dalla tagliente voce di Alessandro Rubino si coalizza e nelle restanti undici tracce, fa capire di che pasta è fatto: pasta di grano duro, energizzante e di qualità. Il marchio Judas Priest è rappresentato nel suo massimo splendore e compattezza dalla coinvolgente “Defender” (da “Time Stands Steel” – 2013). Le chitarre della coppia Nipoti – Nocchi spiccano e si mettono in bella mostra in “The Killer Inside”. Canzoni come “Born in the Fire” e “Rockin’ Train” fanno capire quanto nel DNA di Franco e compagni, ci sono rispettivamente il sound dei Dokken e quello dei Saxon. Che dire poi della doppietta finale rappresentata da classici senza tempo come “Runnin’ Like a Wolf” (EP “Crying Steel”) e “Thundergods” (LP “On the Prowl”)? Che rivelano la piena forma di un gruppo al quale si deve massimo rispetto. Una canzone che reputo sotto tono, almeno in questa occasione, è “Raptor”: l’avrei preferita con una maggior “spinta” propulsiva. Da segnalare l’unico brano inedito: “Hell Ain’t a Bad Place”. Si tratta di un Heavy melodico che apre a fasi più marcate dove a brillare, sono una voce stupenda e degli ottimi soli delle chitarre. Non è dato sapere quando uscirà il prossimo lavoro della band ma sono sicuro che, risolto il problema della ricerca di un nuovo cantante, i Crying Steel non molleranno la presa e torneranno forti come sempre.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Retched, Thrash Metal  vecchia scuola con "The Overlord Messiah"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Natthammer: dal Perù, un female fronted combo abbastanza convincente
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bat, quando il singer fa la differenza... in negativo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cardiac Arrest: come sempre fedeli al loro Death Metal old school
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album solista di Tezza nella scia del buon vecchio Power Metal italiano
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nocturnus AD: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tenebrific: un EP d'esordio autoprodotto di livello qualitativo eccelso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per quest'album i Cyrax mescolano stili troppo diversi senza alcun criterio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elle Tea, Metal e Hard Rock per passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tomb of Giants, Heavy Metal di buon livello
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Inner Me, un disco su Houdini
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maesün, un debutto con rivelazione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla