A+ A A-
 

Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90 Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90 Hot

Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90

recensioni

gruppo
titolo
Led Astray
etichetta
Iron Bonehead Productions
Anno

PROVENIENZA: Stati Uniti 

GENERE: Black/Death Metal 

FFO: Incantation, Disma, Profanatica, Demoncy, Angelcorpse 

LINE UP: 
The Black Lourde of Crucifixion - voce, batteria 
Spencer "Madman" Murphy - chitarre 
Gelal Necrosodomy - chitarre 
Vince "Ordog" Papi - basso 

TRACKLIST: 
1. Smite... [03:53] =TRACK VIDEO= 
2. Feed the Furnace [02:50] 
3. In Hircine Splendor [04:48] 
4. Biers of Catholic Bones [03:44] =TRACK VIDEO= 
5. With Cornu and Peccant Breath [03:24] 
6. Trafficking with the Devil [05:01] 
7. Serenaded by the Angels' Shrills [04:26] 
8. Harbingers of Apollyon [04:30] 
9. An Endeavour of Rats [03:39] 

Running time: 36:11 

opinioni autore

 
Crucifier: dagli anni '90 per gli amanti dell'Extreme Metal degli anni '90 2024-04-14 13:38:05 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    14 Aprile, 2024
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sono uno dei nomi più 'vecchi' dell'underground estremo americano - essendo formatisi nel 1990 -, ma di contro hanno una discografia alquanto scarna a full-length, mentre di più sono gli EP e gli Split: stiamo parlando dei Crucifier, band della Pennsylvania che nei giorni scorsi ha rilasciato il proprio terzo album "Led Astray" tramite Iron Bonehead Productions. Il loro è un Black/Death con le radici ben salde nella vecchia scuola: Incantation e Disma possono essere dei termini di paragone particolarmente precisi, ma anche Profanatica e Demoncy, dato che la band guidata da Cazz Grant "The Black Lourde of Crucifixion" sovente si lascia andare a spietati patterns di chiarissima matrice US Black (esempio più lampante è "Feed the Furnace"). Il quartetto americano non ha alcuna intenzione di perdere tempo - non ci sono intro, outro o intermezzi -, e non importa loro di inserire orpelli per abbellire la proposta o tecnicismi di sorta: quello che possiamo ascoltare in "Led Astray" sono nove pezzi dalle atmosfere mefistofeliche e sulfuree, nove canzoni dirette e spietate in cui i Nostri dimostrano comunque di avere un buon gusto per sinistre e taglienti melodie. In generale, "Led Astray" è un disco tutt'altro che perfetto, visto che in fase di produzione si poteva fare un po' meglio (ma sospettiamo che questi suoni siano una scelta precisa della band) e c'è qua e là qualche stacco non propriamente preciso, ma è anche vero che questo contribuisce a dare un senso di genuinità viscerale alle composizioni dei Crucifier. Tirando le somme finali, questa terza fatica dei Crucifier è un album ampiamente sufficiente, indicato soprattutto per gli amanti delle sonorità più crude del sottobosco estremo americano dei 90's.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Retched, Thrash Metal  vecchia scuola con "The Overlord Messiah"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Natthammer: dal Perù, un female fronted combo abbastanza convincente
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bat, quando il singer fa la differenza... in negativo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cardiac Arrest: come sempre fedeli al loro Death Metal old school
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album solista di Tezza nella scia del buon vecchio Power Metal italiano
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nocturnus AD: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tenebrific: un EP d'esordio autoprodotto di livello qualitativo eccelso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per quest'album i Cyrax mescolano stili troppo diversi senza alcun criterio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elle Tea, Metal e Hard Rock per passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tomb of Giants, Heavy Metal di buon livello
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Inner Me, un disco su Houdini
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maesün, un debutto con rivelazione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla