A+ A A-
 

Venus, un debut album promettente Venus, un debut album promettente Hot

Venus, un debut album promettente

recensioni

gruppo
titolo
“Two-0-one-9”
etichetta
RNC Music
Anno

TRACKLIST:
1. Ouverture
2. My evil side =VIDEO=
3. In the name of
4. Musician anthem
5. Stop kill the Earth
6. Two-0-one-9
7. The gates
8. In a perfect world
9. You are the one

LINE UP:
Giusy Minervino - voce, pianoforte
Marco D'Andrea - chitarre, synth
Emilio Vettor - chitarre
Andrea Bovolenta - basso
Matteo Casiaghi - batteria

Ospiti:
Stefano Arrigoni e Jordi Tagliaferri – batteria
Alberto Zampolli – voce su “Stop kill the Earth”

opinioni autore

 
Venus, un debut album promettente 2023-07-12 09:31:52 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    12 Luglio, 2023
Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quello di Venus è un nome nuovo nella scena Metal nazionale; Giusy Minervino (in arte Venus) ha cantato, suonato e collaborato nella creazione di arrangiamenti in varie formazioni vocali e strumentali, ma solo dopo l’incontro con Marco D’Andrea, chitarrista dei Planet Hard e dell’omonimo progetto solista, nonché produttore discografico, nasce l’idea di creare una band e realizzare l’album “Two-0-one-9”, scritto, arrangiato e prodotto dallo stesso Marco D’Andrea con testi di Venus. Devo essere sincero, non mi aspettavo molto da questo disco, anche per via dell’artwork non esaltante (non amo i mascheramenti); inoltre l’immancabile intro, seppur non così inutile come in altri dischi, non mi aveva proprio incoraggiato. Sono poi arrivate ottime canzoni come “My evil side” (per la quale è stato anche girato un video con numerosi ospiti) e la tostissima “In a perfect world”, ma soprattutto le fantastiche “Musician anthem” (estremamente melodica) e “Stop kill the Earth” (davvero frizzante e brillante, con la presenza dell’ospite Alberto Zampolli dei Planet Hard che duetta alla grande con la Minervino) a farmi cambiare decisamente idea! E’, comunque, tutto l’album a non dispiacere per niente, nonostante qualche ripetitività di troppo su “In the name of” o la mancanza di energia nella conclusiva “You are the one”, forse fin troppo “zuccherosa” e lunga; si tratta però di dettagli che non inficiano il risultato finale. Il genere suonato dai Venus è un robusto Heavy Metal, con forti influenze Power, in cui sono protagoniste le chitarre (Marco D’Andrea, nella solista, è da sempre garanzia di qualità!) e la voce potente e squillante della leader Giusy Minervino. Tirando le somme, “Two-0-one-9” è l’ottimo debut album dei Venus, un gruppo che ha messo in mostra grandi potenzialità sotto ogni punto di vista, adesso speriamo che la band continui su questa strada e ci possa regalare altri ottimi dischi come questo!

Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Disloyal: quinto album per i deathsters polacchi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Octoploid: la perfetta fusione tra Progressive Death e Prog/Psychedelic Rock settantiano
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Blast Wave: possono fare di più e meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Verikalpa: Folk Metal "only for fans"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Visions of Atlantis, la classe del Symphonic Metal in "Pirates II - Armada"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Requiem’s Embrace, un EP di debutto che lascia intravedere qualcosa...
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dyscordia, un altro gruppo di talento costretto all'autoproduzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il Gothic degli Inver: discreto ma acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trog: primo album per i deathsters del New Jersey
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nyktophobia: un quarto album in cui viene data maggiore importanza alle atmosfere
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doncryus: esordio per i puri defenders!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Philosophy Of Evil, la follia in musica
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla