A+ A A-
 

Ancora passi avanti per gli Enchantya Ancora passi avanti per gli Enchantya Hot

Ancora passi avanti per gli Enchantya

recensioni

gruppo
titolo
"Cerberus"
etichetta
Inverse Records
Anno

TRACKLIST:
1. Karma
2. All down in flames =VIDEO=
3. Lunar fire
4. #Alone
5. Prana
6. Rising star
7. Existence =ASCOLTA=
8. United we stand
9. Anima
10. Collective souls =ASCOLTA=
11. Sons of chaos
12. Inward

LINE UP:
Rute Fevereiro – Voce
Fernando Campos – Chitarre
Fernando Barroso – Basso
Pedro Antunes – Tastiere
Bruno Guilherme – Batteria

opinioni autore

 
Ancora passi avanti per gli Enchantya 2023-06-10 15:50:44 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    10 Giugno, 2023
Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nuovo disco per i portoghesi Enchantya e nuove variazioni nella formazione della band; questa volta è andato via il chitarrista Bruno Santos, lasciando il solo Fernando Campos ad occuparsi dello strumento. C’è stata anche qualche variazione nel sound, nel senso che il gruppo della singer Rute Fevereiro ha innestato robuste dosi di Gothic Metal sulla base di female fronted Symphonic Metal che ha da sempre, aggiungendo persino dei picchi di Metal più estremo, grazie a qualche passaggio in blast beat dell’ottimo batterista Bruno Guilherme; anche la cantante ha pressoché smesso di esibirsi in gorgheggi lirici (non del tutto, per essere onesti), badando al sodo e mettendo una buona dose di energia nel suo cantato. In tal senso, aiutano anche le backing vocals in growling di cui è ignoto l’autore (non escludo sia la stessa Rute). Spesso e volentieri la band si lascia andare a ritmi sostenuti e frizzanti ed il risultato è sicuramente estremamente godibile, come accade nell’ottima quarta traccia “#Alone”, molto tirata ma anche alquanto teatrale, grazie ad atmosfere convincenti. Questo è il terzo album della band di Lisbona in quasi vent'anni di attività, il titolo è “Cerberus”, dodici le tracce (comprese tre brevi e tanto futili strumentali) per quasi cinquanta minuti di durata totale, non male l’artwork (con la leader al centro), ottima la produzione che esalta alla grande il tutto. Sono diverse le tracce interessanti in questo full-length; oltre alla già citata “#Alone”, bisogna sicuramente citare l’opener “All down in flames” (dopo la solita inutilissima intro!), la robusta “United we stand”, l’ottima “Collective souls” (intelligentemente scelta per un singolo) e la conclusiva tirata, anche se forse un po’ troppo lunga, “Inward”. E’ comunque tutto il disco ad essere convincente ed a dimostrare come gli Enchantya siano capaci di migliorarsi nel corso del tempo. Non abbiamo davanti un album che passerà alla storia, ma questo “Cerberus” è sicuramente un buon disco che potrà conquistare i favori sia dei fans del Gothic, che del female fronted Symphonic Metal.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Retched, Thrash Metal  vecchia scuola con "The Overlord Messiah"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Natthammer: dal Perù, un female fronted combo abbastanza convincente
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bat, quando il singer fa la differenza... in negativo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cardiac Arrest: come sempre fedeli al loro Death Metal old school
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album solista di Tezza nella scia del buon vecchio Power Metal italiano
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nocturnus AD: nel segno della tradizione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tenebrific: un EP d'esordio autoprodotto di livello qualitativo eccelso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per quest'album i Cyrax mescolano stili troppo diversi senza alcun criterio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elle Tea, Metal e Hard Rock per passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tomb of Giants, Heavy Metal di buon livello
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Inner Me, un disco su Houdini
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maesün, un debutto con rivelazione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla