A+ A A-
 

BUONO MA SI PUO' FARE DI PIU' BUONO MA SI PUO' FARE DI PIU' Hot

BUONO MA SI PUO' FARE DI PIU'

recensioni

gruppo
titolo
"“Ov Tentacle And Spirals”
etichetta
Punishment 18 Records
Anno

Line Up:

 

Antheres Atras Exitum: voce
Siderus Oculus Mundi: chitarra, voce
DioskoVroi Deimos Faol: basso, voce in pulito
Asmodeus Dracu Dux : batteria e percussioni

 

Tracklist:

 

1 Awaiting The Inexorable

2 Emblem Of Primordial Tides

3 Enraging The Water Spirits

4 Maelstrom Descent

5 Domination Of The Streams

6 Surge

7 Beholding The Oceans

8 Sunset Of The Abysmal Embrace

9 Let The Realms Rise

10 He Who Dwells The Depths

11 God Of Emptiness 

opinioni autore

 
BUONO MA SI PUO' FARE DI PIU' 2013-03-25 17:42:27 Michele Alluigi
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    25 Marzo, 2013
Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nuovo capitolo discografico degli Azrath XI, freschi di un nuovo contratto con la Punishment 18. Che dire? Innanzitutto è fortissima l'influenza dei grandi gruppi Death Metal le cui produzioni oggi godono di suoni iperperfetti e più precisi di un cecchino, su tutti comunque saltano all'orecchio i Behemoth (dai quali si prende anche il “misticismo”) ed i Decapitated, specialmente per quanto riguarda la calibratura dei suoni.
I pezzi nel complesso spingono bene e possiedono quella che in gergo si dice la “pacca”, anche se scarseggiano le parti più esoteriche (la migliore comunque si presenta solo verso la fine del disco, su “Sunset Of The Abysmal Embrace”), che in un lavoro con questi titoli sono molto suggestive se non quasi richieste; come già accennato, nulla si può obiettare in merito alla produzione, ma forse l'eccessiva velocità dell'esecuzione e la linearità dei pezzi nel suo complesso può risultare anche monotona se priva di variazioni.
Non mancano tuttavia brani in cui il dinamismo ed il groove ci sono, si prenda ad esempio “ Durge”
e la successiva “Beholding The Oceans”, davvero potenti ed epiche.
Sulle voci decisamente migliore il growl dello screaming, la scelta di un cantato profondo e gutturale aumenta decisamente la resa di pezzi che si rifanno, strumentalmente parlando, più al death metal che non al black.
Nel complesso comunque una band davvero valida, consiglio gli Azrath XI a tutti i fan del death metal della seconda ondata, il potenziale c'è ma forse per il prossimo disco sarebbe meglio elaborare un po' di più lo sviluppo dei pezzi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un ennesimo lavoro di Rogga Johansson, stavolta con il solo project Megascavenger
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'Ucraina una band per fans di Neurosis ed Isis: i Nug, con il loro ottimo debut album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora un po' acerbo ma comunque godibile il debutto dei canadesi Atræ Bilis
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Soddisfacente questa seconda release dei polacchi Kalt Vindur
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Finalmente i tedeschi Stillbirth tirano fuori quello che è il loro miglior album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i greci Obsecration un ritorno guastato da una produzione non all'altezza
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Darkness perchè quella cover?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vlterior: quando violenza e tecnica vanno a braccetto.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non poco interessante l'EP dei Dystopia A.D.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla