A+ A A-
 

OTTIMO NUOVO ALBUM PER I NODE OTTIMO NUOVO ALBUM PER I NODE Hot

OTTIMO NUOVO ALBUM PER I NODE

recensioni

gruppo
titolo
"Cowards Of Empire"
etichetta
Punishment 18 Records
Anno

Line up:

 

Gary D'Eramo: chitarra e voce

CN Sid: voce

Pietro Battanta: batteria

Rudy Gonella Diaza: chitarra

Davide "Dero" De Robertis: basso

 

Tracklist:

 

1. StagNation

2. Death Redeems

3. Lambs 

4. Average Voter 

5. Locked In 

6. No Reason 

7. Money Machine 

8. The Truck 

9. Still the Same 

10. Liar.com 

11. The Plot Survives

opinioni autore

 
OTTIMO NUOVO ALBUM PER I NODE 2016-05-09 06:45:54 Michele Alluigi
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    09 Mag, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nella realtà extreme del nostro paese, affianco al grande trittico più volte citato di Necrodeath, Schizo e Bulldozer, si annoverano poi altri microcosmo che pur essendo rimasti in secondo piano si sono lentamente costruiti una propria grande e pregevole carriera. Tra questi possiamo annoverare i comaschi Node, gruppo dedito ad un death metal dall'altissimo taglio tecnico che mira a mescolare la tecnica esecutiva con l'impatto complessivo. Di acqua sotto i ponti ne è passata dal loro demo di esordio del 1994 "Grind Revolution In Mass Evolution", il sound si è infatti via via evoluto verso orizzonti sempre più raffinati fino ad annoverare band come Cannibal Corpse, Fear Factory, Deicide e Dååth tra le proprie influenze. "Cowards Of Empire" è infatti un disco che scorre massiccio e compatto in ogni sua parte, vuoi grazie innanzitutto all'estro compositivo degli autori, i quali, si rivelano sapienti conoscitori anche di materie più sperimentali come il jazz ed il fusion (ascoltate l'apertura di "Lambs" in tal senso, dove prima di una partenza al vetriolo possiamo godere di uno splendido inciso a la Cynic), vuoi, in seconda battuta, alla post produzione del lavoro che, studiata nel dettaglio in ogni sua parte, mira a rendere l'insieme degli strumenti un vero e proprio monolite che ci frana addosso in tutta la sua totalità durante l'ascolto. A rendere questi pezzi particolarmente interessanti inoltre sono i diversi cambi interni nelle strutture, che si verificano sempre nei punti giusti in modo tale che lo "spiazzamento" creato dalla rottura dell'andamento principale non sia dissonante ma piacevolmente disorientante. A giocare un ruolo determinante infine è senz'altro il groove che i Node riescono a ricreare in ogni loro composizione: ogni pezzo infatti avanza imponente e deciso grazie al sostegno di un drumming mitragliante ma a fare ad esso da controcanto troviamo un lavoro delle chitarre e del basso assolutamente eclettico; i riff infatti passano dalla classica sferragliata di note in shredding a più articolati lavori di hamer on e pull off che insieme creano delle soluzioni decisamente coinvolgenti, rendendo quindi il disco un lavoro al passo con i tempi sotto tutti i punti di vista. Consigliatissimo.

Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Diamond In The Rough - pop rock che ci riporta agli Eighties
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trishula: un come back davvero notevole per gli amanti dell'Aor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buona questa nuova prova dei Morta Skuld
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: un EP per scaldare i motori dell'heavy metal!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla