A+ A A-
 

CELEB CAR CRASH, TREDICI TRACCE DAL SOUND PERFETTO CELEB CAR CRASH, TREDICI TRACCE DAL SOUND PERFETTO Hot

CELEB CAR CRASH, TREDICI TRACCE DAL SOUND PERFETTO

recensioni

titolo
Ambush
etichetta
Antstreet records
Anno

Tracklist:

1 Floating

2 Dead poets society

3 Celeb Car Crash

4 Tied up

5 Get more

6 Blinded by the light

7 Jerk

8 Something wrong about him

9 Dorothy

10 I wear black 'cause I'm Blue

11 The runaways

12 I' am the walrus

13 Bushido (Life in every breath)

 

Line up:

Nicola Briganti: lead vocals e guitar

Carlo Alberto Morini: guitar e backin' vocals

Michelangelo Naldini: drums

Simone Benati: bass guitar

opinioni autore

 
CELEB CAR CRASH, TREDICI TRACCE DAL SOUND PERFETTO 2013-05-28 19:28:32 Giada
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Giada    28 Mag, 2013
Ultimo aggiornamento: 28 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tredici tracce che lasciano il segno quelle dell'album "Ambush" dei Celeb Car Crash. C'è qualcosa di poetico fra le note di ogni canzone, qualcosa che sa di antico e moderno allo stesso tempo, un'ispirazione presa dal passato che si riflette nell'attualità di ogni singolo pezzo.
"Tied up", quarta canzone, culla l'ascoltatore e lo avvolge in tutta la sua bellezza, ed è così anche per "Bushido" che va a chiudere l'album con estrema cura e perfezione.
"Dead poets society" lascia che ci si perda completamente nel sound perfetto, ogni nota è al suo posto e si finisce perfino per canticchiarla una volta ascoltata.
Curato nei minimi particolari, mai ripetitivo o di difficile ascolto; non ci si stanca affatto d'averlo nello stereo e ascoltarlo più volte, ogni volta è come fosse la prima. Suoni puliti, definiti, "limati" attentamente per far si che tutto risulti in un'ordine mentale perfetto e maniacale che permetta di apprezzarlo in tutti i suoi aspetti.
Un rock diverso dal solito, suoni forti e dai tratti leggeri e adatti a tutti, anche a chi solitamente si accosta ad altri generi. Il coinvolgimento è assolutamente assicurato.
Un ottimo album che consiglio di ascoltare e riascoltare per non perderne neppure una minuscola parte.
Consigliato!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Wake the Nations: melodic hard rock moderno con poca personalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Self Disgrace: una buona attitudine, ma qualcosa ancora da limare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic hard rock capace di graffiare quello proposto dai Come Taste The Band
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla