A+ A A-
 

I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra Hot

I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra

recensioni

titolo
Infernus Sinfonica MMXIX
etichetta
Season Of Mist
Anno

PROVENIENZA: Grecia 

GENERE: Symphonic/Epic Death Metal 

SIMILAR ARTISTS: Fleshgod Apocalypse, Ex Deo, Nile, Behemoth 

LINE UP: 
Seth Siro Anton - vocals, bass
Christos Antoniou - guitars, orchestration
Sotiris Anunnaki V - guitars, clean vocals
Kerim "Krimh" Lechner - drums 

TRACKLIST: 
1. Intro [01:56] 
2. Portait of a Headless Man [05:28] 
3. Martyr [05:55] 
4. Prototype [05:39] 
5. The Pyramid God [06:09] 
6. The Enemy of Truth [06:37] 
7. Communion [04:15] 
8. The Vamire from Nazareth [04:48] =VIDEO= 
9. Dogma of Prometheus [05:54] 
10. Lovecraft's Death [04:37] 
11. Dante's Infenro [06:26] 
12. Persepolis [06:54] 
13. The Great Mass of Death [05:28] 
14. Anubis [05:30] 
15. Dark Art [05:39] 

Running time: 1:21:15 

opinioni autore

 
I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra 2020-07-31 16:53:24 Daniele Ogre
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    31 Luglio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Festeggiano quest'anno i trent'anni di carriera i Septicflesh, la band che più di tutte, insieme ai Rotting Christ, porta in alto il vessillo greco nella scena Metal mondiale; e quale modo migliore di celebrare questo trentesimo anniversario, se non con un Live Album con orchestra? "Infernus Sinfonica MMXIX" è stato registrato nel febbraio 2019, in una data sold-out della band ellenica al Metropolitan Theatre di Città del Messico, in cui i Nostri hanno alle spalle ben cento musicisti provenienti da Symphonic Experience Orchestra, Enharmonia Vocalis Choir e National University of Mexico Children’s and Youth Choir. Il risultato, manco a dirlo, è maestoso.
Il Death Metal dei Septicflesh, impegnato di atmosfere epiche ed orchestrazioni pompose, si presta benissimo ad un live con un'orchestra reale alle proprie spalle, e "Infernus..." non è che la conferma. Se su CD (doppio) possiamo apprezzare la produzione a dir poco magnifica del live, è con il supporto video che le cose si fanno realmente serie; già solo nel momento in cui la band greca si presenta sul palco di nero vestita sulle note dell'intro scatenando il primo putiferio da parte del pubblico, si resta con la bocca aperta; poi arriva la musica. I Srpticflesh hanno concentrato il setlist sui lavori post-reunion, con un occhio di riguardo, giustamente, per l'ultimo "Codex Omega", in cui è contenuto "Portait of a Headless Man", che apre le danze. Ma se sul piano musicale e della tenuta scenica sappiamo già che i Septicflesh sono una garanzia, è tutto il contorno a rendere ancora più unico questo Live Album: il Metropolitan Theatre gremito fino all'ultimo posto, il solito calore del pubblico messicano, luci ridotte all'essenziale ma che risultano assolutamente perfette rispetto al contesto, la magnificenza dell'orchestra... Per non tacere dei fratelli Antoniou, Spiros "Seth Siro" e Christos, veri maestri di cerimonia, perfetti nel loro continuo interagire con un pubblico estremamente ricettivo. V'invito a dare uno sguardo al video di "The Vampire from Nazareth" sul canale YouTube di Season of Mist: basterà quello a farvi procedere con l'acquisto di uno dei migliori Live Album usciti negli ultimi anni (e per "ultimi anni" intendo negli interi anni 2000); sarò costretto a ripetermi, ma è davvero l'unico aggettivo che mi viene in mente: "Infernus Sinfonica MMXIX" è maestoso, una release da avere e da guardare e riguardare fino a consumare il DVD/Blu-Ray.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un ennesimo lavoro di Rogga Johansson, stavolta con il solo project Megascavenger
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'Ucraina una band per fans di Neurosis ed Isis: i Nug, con il loro ottimo debut album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora un po' acerbo ma comunque godibile il debutto dei canadesi Atræ Bilis
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Soddisfacente questa seconda release dei polacchi Kalt Vindur
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Finalmente i tedeschi Stillbirth tirano fuori quello che è il loro miglior album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i greci Obsecration un ritorno guastato da una produzione non all'altezza
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Darkness perchè quella cover?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vlterior: quando violenza e tecnica vanno a braccetto.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non poco interessante l'EP dei Dystopia A.D.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla