A+ A A-
 

"Play That Rock n Roll", tredicesimo album dei Supersuckers "Play That Rock n Roll", tredicesimo album dei Supersuckers Hot

"Play That Rock n Roll", tredicesimo album dei Supersuckers

recensioni

titolo
Play That Rock 'n' Roll
etichetta
Steamhammer/SPV
Anno

Line up:
Eddie Spaghetti - vocals, bass
"Metal" Marty Chandler - guitars, vocals
"Captain" Chris von Streicher - drums

Tracklist: 
1. Ain’t Gonna Stop (Until I Stop it)
2. Getting Into Each Other’s Pants
3. Deceptive Expectation
4. You Ain’t The Boss Of Me
5. Bringing It Back
6. Play That Rock ‘ Roll
7. That’s A Thing
8. Last Time Again
9. Die Alone
10. Dead, Jail Or Rock N’ Roll
11. A Certain Girl
12. Ain’t No Day

opinioni autore

 
"Play That Rock n Roll", tredicesimo album dei Supersuckers 2020-03-30 18:33:35 Gianlu "RocketTobi"
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Gianlu "RocketTobi"    30 Marzo, 2020
Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In questo periodo abbiamo tanto bisogno di musica vera e genuina, di quella suonata senza dover scavalcare mari e monti, abbiamo desiderio di Rock’n Roll, ROCK che rispecchi un po' il nostro forte volere di semplice ma desiderata libertà.
Ed è questo che i Supersuckers di Eddie Spaghetti con "Play That Rock N Roll" ci propongono, e nonostante non si parli di qualcosa di eclatante o fuori dal comune, ci piace, ci piace sì, e ce lo ascoltiamo volentieri.
Ricordiamoci che parliamo di un artista con trent’anni di carriera ed esperienza alle spalle, che ha sfidato se stesso uscendone vincitore per ben due volte tra tumore alla gola e incidente stradale, facciamogli quindi un doveroso inchino.
L’album scivola liscio, complice anche un minutaggio minimo delle dodici tracce, e brani come l’opener "Ain't Gonna Stop (Until I Stop It)" e la seguente "Gettin' Into Each Other's Pants", ribadiscono l’energia elettrica e il desiderio di rinascita che i nostri vogliono trasmettere. Nella semplicità del sound sentiamo un certo “rozzo” omaggio al grande Lemmy, le linee vocali e il basso di "Deceptive Expectations" ne sono la palese conferma. Altri brani come "Bringin' It Back" ci riportano su temi da locanda, birra a fiumi e cori in libertà, assoli minimali che fanno sorridere e apprezzare suoni essenziali come se fossero melodie classic rock irresistibili. E si corre, si salta su canoni quasi Glam Rock nei cori incessanti di "Dead Jail or Rock 'n' Roll", spensierata e nutrita di quella ruvidità che la rende una delle migliori tracce dell’album. C’è chi si distende sull’amaca a cantare o chi con birra in mano che trabocca sale sui tavoli a cantare la trascinante "Play That Rock 'n' Roll"!!

Insomma parliamo di un album piacevole da ascoltare tutto d’un fiato, senza farsi domande, senza aver pretese, è qualcosa di genuino che funziona, è semplicemente puro rock’n roll!!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Room Experience: una positiva conferma nel mondo dell'hard rock melodico
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dennis DeYoung  e Jim Peterik: classic melodic rock di classe
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Che esordio per gli Everlore!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
C'è ancora tanta strada da percorrere per il progetto Dracovallis
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ravenscry cercano una strada personale
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Warrior Within: tra luci ed ombre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Killitorous: come fare i cazzoni suonando musica impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla