A+ A A-
 

Sicuramente positivo l'esordio dei Norwald Sicuramente positivo l'esordio dei Norwald Hot

Sicuramente positivo l'esordio dei Norwald

recensioni

gruppo
titolo
"Madness and heroes"
etichetta
Autoproduzione
Anno

LINE-UP:
Ann Meseguer – Vocals
Patri Grief - Lead Guitar
Alejandro Leonidas - Rhythm Guitar
Frehul Martinez – Keyboards
Jeffrey "the Destroyer" – Bass
David "the Breaker" – Drums

TRACKLIST:
1. Prologue (Kajtar's fate)
2. Heir to the crown
3. Creatures
4. The madness of the King
5. Ruins of a kingdom
6. Awaking the beast
7. The dagger Wielder
8. Khelmet and Hakko
9. Ballad for a fallen hero
10. Epilogue (Rak, rak)
11. Arden (Bonus tale)

opinioni autore

 
Sicuramente positivo l'esordio dei Norwald 2020-03-14 09:23:52 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    14 Marzo, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Uscito a metà dicembre 2019, ma arrivatoci solo da pochi giorni, “Madness and heroes” è il debut album degli spagnoli Norwald, band dedita ad un canonico, ma piacevole female fronted symphonic power metal. La singer Ann Meseguer (da gennaio 2020 sostituita dalla californiana Caroline “Phoenix”) non è però la solita voce lirica ma, pur avendo un’ugola acuta, non si lascia mai andare a liricismi e teatralità varie, tipiche di questo genere di metal. Seppur quindi le influenze dei grandi nomi della scena internazionale si facciano sentire (primi Nightwish ed Epica soprattutto), il cantato marca la differenza (e non certo in negativo!). C’è poi la chitarra solista dell’ottima ed affascinante Patri Grief che regala assoli di gusto in quantità (palesemente ispirata dalla scuola neoclassica dei grandi nomi del nord-Europa), ben supportata in questo anche dalle tastiere di Frehul Martinez e dalla chitarra ritmica di Alejandro Leonidas. Jeffrey “the Destroyer” al basso sa anche ritagliarsi qualche breve spazio da protagonista, mentre la batteria di David “the Breaker” tiene ritmi sempre sostenuti e frizzanti. I vari ascolti dati a questo disco sono stati dunque sempre piacevoli, complice anche un songwriting efficace, che evita di allungare inutilmente i dieci pezzi (cui si aggiunge l’immancabile ed inutilissima intro). Si potrà tacciare i Norwald di non essere originali e di non fare nulla per esserlo (obiettivamente nell’ultimo quarto di secolo sono in tanti ad aver suonato a questa maniera), si potrà parlare della banalità dell’artwork e dei titoli dei brani, ma di certo non si potrà accusarli di comporre musica noiosa o non piacevole. Ottima infine la produzione, cosa non scontata per un’autoproduzione. La passione e perizia che ci mettono va dunque premiata, dato che questo “Madness and heroes” è ben fatto ed in grado di farci ascoltare ¾ d’ora di buona musica symphonic power. Spero che qualche label si accorda dei Norwald e consenta loro di farsi conoscere maggiormente in giro!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Michael Grant & The Assassins: hard rock frizzante e dinamico!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shining Black: l'attesa unione tra Mark Boals e Olaf Thorsen
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con il terzo album arriva la consacrazione dei finlandesi Solothus
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Enuff Z'Nuff, una sequenza lineare di songs spassose e pungenti
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tokyo Motor Fist:  un lavoro piacevole e spassoso
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debut album per i cechi Infernal Cult
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins Of Shadows: il cammino è ancora lungo per questo giovane act francese
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Etorkizun Beltza sorprendono in positivo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Backwater un grande esempio di rock'n'roll classico pieno zeppo di adrenalina!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Virtual Symmetry, un ritorno di classe!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto il debut album dei lussemburghesi Theophagist
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla