A+ A A-
 

Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague Hot

Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague

recensioni

gruppo
titolo
Portraits of Mind
etichetta
Redefining Darkness Records / Nuclear Winter Records
Anno

PROVENIENZA: Grecia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Incantation, Dead Congregation, (early) Death, Macabre 

LINE UP: 
Nikos Kontas - vocals, guitars 
Apostolis Kyiazis - guitars 
George Katsanos - bass 
George Karamperis - drums 

TRACKLIST: 
1. Interpserse [05:02] =ASCOLTA= 
2. Portal Into Reality [04:27] =ASCOLTA= 
3. Pandemic [03:16] 
4. Deranged Madness [06:37] 
5. Cave ov Vectors [06:07] 
6. Shattering the Illusion [04:42] 
7. Mind Control [07:59] 

Running time: 38:10 

opinioni autore

 
Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague 2020-02-17 13:55:37 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    17 Febbraio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nati nel 2011 in quel d'Atene, arrivano oggi alla pubblicazione del debut album i death metallers greci Plague; un lasso di tempo abbastanza lungo, ma che è servito alla band per trovare unità d'intenti e, soprattutto, un sound compatto, quadrato, in cui possiamo ritrovare tanto le taglienti influenze Blackened di Incantation e Dead Congregation, quanto passaggi più tecnicamente elevati à la Death del medio periodo. Ed è proprio quest'interessante unione il maggior punto d'interesse di "Portraits of Mind", debut album che tra ottimi controtempi che s'intersecano con passaggi più brutali e taglienti riesce a tenere ben alta l'attenzione dell'ascoltatore. Anche la produzione a suo modo novantiana sembra sposarsi benissimo con la proposta del quartetto ateniese, senza che i Nostri scadano in suoni inascoltabili al giorno d'oggi (capita, pure troppo spesso, n.d.r.): la produzione è insomma sì grezza, sporca, ma il tutto appare brillantemente bilanciato, tanto che non ci si perde nulla della prestazione più che discreta del combo ellenico, che, tra l'altro, sembra riuscire a dare il meglio in brani più lunghi come "Deranged Madness" e la buonissima traccia conclusiva "Mind Control".
"Portraits of Mind" può sembrare per certi versi ancora un po' acerbo, ma è anche vero che i Plague sembrano già indirizzati su di una buona strada. Magari con qualche piccolo angolo da smussare qua e là ed un tocco personale in più, ma sono convinto che in futuro ci si potrebbe aspettare buonissime cose dalla band greca. Staremo a vedere!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

C'è poco da salvare nel nuovo disco dei Darker Half
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano gli Angerot con un sound totalmente diverso rispetto il debut album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tra heavy e doom questo primo album dei Mudd Flux
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Roccioso e marziale il Death/Doom degli olandesi Graceless
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un album interamente strumentale per i Lost Symphony
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rivelazione metafisica dei Sutrah
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora nessuno si è accorto dei Rage In My Eyes?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Landmine, si può e si deve far meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sicuramente positivo l'esordio dei Norwald
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla