A+ A A-
 

Myrholt, le uscite che non servono.. Myrholt, le uscite che non servono.. Hot

Myrholt, le uscite che non servono..

recensioni

gruppo
titolo
For fanden paa havet, for treet paa tunet
etichetta
Autoproduzione
Anno

Line up: 
Ole Alexander Myrholt - all instruments

Tracklist:
1. Et skimt av faenskap!
2. En vind av sorg (Darkthrone cover)
3. Antikrist (Sepultura cover)
4. V (from "Solens soenn og maanens datter")

opinioni autore

 
Myrholt, le uscite che non servono.. 2020-02-16 12:02:49 Rob M
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Rob M    16 Febbraio, 2020
Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Certe volte ci son gruppi che tirano fuori un lavoro ogni quattro o cinque ann;, altri poi che tirano fuori album, o per meglio dire "produzioni", ogni volta che vanno al bagno. Questo è stato un po' il caso di Myrholt, che tra singoli, EP, LP, e tutto il resto, ha rilasciato una marea di roba tra il 2017/2018 per soffermarsi poi su "appena" tre uscite nel 2019.
Con "For fanden paa havet, for treet paa tunet" l'artista norvegese rilascia una di queste "uscite" fantasma. Due brani e due cover, quattro canzoni in totale per un EP da aggiungere al mucchio di uscite inutili che la scena black metal sforna giornalmente. Non inutili perché di cattivo gusto - questo EP è infatti un gioiellino per gli amanti del vecchio black metal nord europeo - ma perché non aggiungono niente di nuovo a ciò che centinaia di altri nomi sfornano settimanalmente. Alla fine del tutto, ci si ritrova stremati dall'ascolto che non ha apportato niente, ma proprio niente, a livello musicale né per la band né per l'ascoltatore.
Era davvero necessario far uscire questo EP? Non sarebbe stato più semplice includere i brani nel successivo full-length, uscito nello stesso anno, "Solens Soenn og Maanens Datter" come bonus???

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

C'è poco da salvare nel nuovo disco dei Darker Half
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano gli Angerot con un sound totalmente diverso rispetto il debut album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tra heavy e doom questo primo album dei Mudd Flux
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Roccioso e marziale il Death/Doom degli olandesi Graceless
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un album interamente strumentale per i Lost Symphony
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rivelazione metafisica dei Sutrah
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora nessuno si è accorto dei Rage In My Eyes?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Landmine, si può e si deve far meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sicuramente positivo l'esordio dei Norwald
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla