A+ A A-
 

The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente Hot

The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente

recensioni

titolo
Warpledge
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:
01. Warpledge
02. Judgment Day
03. Lost Paradise
04. Metal Land

Line Up:
Marcos Pohl - vocals
Hyago A. Mello - guitars
Vanio André Beltrame - guitars
Jonas Giacomini Fiorentin - bass
Diego Bachmann - drums

opinioni autore

 
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente 2020-02-07 15:57:21 Gianni Izzo
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Gianni Izzo    07 Febbraio, 2020
Ultimo aggiornamento: 07 Febbraio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I The Fallen sono una giovane band proveniente dal Brasile, arrivata a questo Ep di quattro brani intitolato “Warpledge”. Il loro è un heavy metal vecchio stampo, radicato negli anni ’80, ispirato ai mostri sacri del genere, Judas Priest su tutti.
Non si sa molto di questo gruppo, che non fornisce molte informazioni su di sé neanche sulla propria pagina Facebook. Quindi parliamo direttamente di questo breve Ep intitolato “Warpledge”. Purtroppo devo dire che i The Fallen sembrano ancora troppo acerbi ed hanno molto su cui lavorare. Qualche buon riff esce qua e là, ma tutto passa senza un vero sussulto che riesca a rapire davvero l’attenzione. Eppure l’introduzione della title-track sembra abbastanza attraente nel suo crescendo epico, poi però si cade in una serie di soluzioni troppo piatte, derivative e poco competitive. Purtroppo la produzione approssimativa e la voce con fin troppe forzature del cantante non aiutano il voto a salire.
Insomma i The Fallen devono tirarsi su ben bene le maniche e limare la propria proposta musicale e non si può mai dire che a breve non sfornino qualcosa di davvero interessante, ma “Warpledge” per adesso non può essere considerato sufficiente. Spiace sempre non poter omaggiare un disco, soprattutto se si tratta di una band underground, ma proprio per emergere è importante avere un’idea davvero valida, in modo da farsi notare in positivo. Noi continueremo ad essere qui, per qualsiasi ulteriore disco dei The Fallen, sperando di sentire una tecnica ed uno stile in continua crescita.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Con questo EP i Blood of the Wolf confermano le buone impressioni della precedente uscita
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Play That Rock n Roll", tredicesimo album dei Supersuckers
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i canadesi Disgust un album fin troppo canonico ed alla lunga monotono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ruin Lust: barbarico War Metal from New York City
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Con "Darkness Proceeds" l'esordio assoluto degli americani Vadiat
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli statunitensi Xoth un secondo album che alla lunga rischia di stancare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora nessuno si è accorto dei Rage In My Eyes?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Landmine, si può e si deve far meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla