A+ A A-
 

Gli Xenos fanno centro con il loro debut "Filthgrinder" Gli Xenos fanno centro con il loro debut "Filthgrinder" Hot

Gli Xenos fanno centro con il loro debut "Filthgrinder"

recensioni

gruppo
titolo
Filthgrinder
etichetta
Club Inferno Ent.
Anno

LINE UP: 
Ignazio Nicastro - Lead Vocals & Bass
Danilo Ficicchia - Drums
Giuseppe Taormina - Lead & Rythm Guitar

TRACKLIST: 
1) Soldados
2) Filthgrinder
3) Post Apocalypse Breed
4) Birth Of A Tyrant (Featuring Jeff "Mantas" Dunn)
5) So Old, So Cold
6) Iconoclast
7) Angel Of Silence
8) Peace Sells (Megadeth Cover)
9) Of Magma And War (Feautiring Simon Cobb)

opinioni autore

 
Gli Xenos fanno centro con il loro debut "Filthgrinder" 2020-01-23 20:54:45 Francesco Noli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Francesco Noli    23 Gennaio, 2020
Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Xenos nascono dalla mente di Ignazio Nicastro, già bassista degli Eversin (band sicula autrice di 4 full length dediti a un thrash potente e avvincente) che qui si cimenta anche alla voce e ancora una volta accompagnato alla batteria da Danilo Ficicchia (anche egli negli Eversin), riformando quindi di fatto la possente sezione ritmica della band madre, ma cambiandone alcune dinamiche; il terzetto viene completato da Giuseppe Taormina gran talento della 6 corde dotato di gusto, tecnica e personalità. Il debut "Filthgrinder" dimostra senza timidezza alcuna l'amore per bands quali Megadeth, Annihilator, Xentrix e Slayer riplasmandone però il suono facendolo loro in maniera personale e convinta, suonando incredibilmente Thrash ma con qualche spruzzata di speed e la genialità di alcune soluzioni di chitarra notevoli come già la prima traccia ("Soldados") ci dimostra: tutto ciò grazie a una produzione solida e nitida la quale fa risaltare il suono di tutti gli strumenti in particolare del basso. "Soldados" appunto è uno strumentale che fa da preludio a ciò che verrà a breve, con intrecci di chitarre (almeno 3) acustiche che si rincorrono pennellando melodie care al primo Jeff Waters, ma doppiandolo in qualità per ciò che ha espresso almeno negli ultimi 15 anni; un pathos crescente dove il gusto di una certa melodia anticommerciale s'incontra con l'estro dell'artista. "Filthgrinder" apre le danze effettive partendo a mille, nell'approccio speed dove la voce di Ignazio ricorda Cronos e un giovane Tom Araya molto accattivante. Il testo (in linea invero con gli altri) parla di morte, guerra e distruzione mentre le ritmiche sostenute in un susseguirsi avvincente coronato da cambi di tempo e assoli azzeccati lanciano il pezzo a livelli altissimi cosi come le soluzioni cadenzate dalla seguente "Post Apocalypse Breed". In "Birth Of A Tyrant" troviamo come special guest sua maestà Jeff Dunn, il Mantas dei Venom e ora con i Venom.Inc, che qui affianca i nostri in un pezzo dai 2 volti; la solennità della prima parte della song si unisce alla furia "Venomiana" della seconda culminante in un finale incandescente. Inutile fare un track by track di tutto il disco perché qui come avrete ben compreso si viaggia su livelli qualitativi alti e sicuri per gli amanti del genere che troveranno pane per i loro denti all'ascolto di questo cd; mi soffermo solo nel dire che l'altro ospite Simon Cobb, membro storico dei sottovalutati Thrasher Inglesi Anihilated, ci delizia in "Of Magma And War" pezzo molto bello e tirato e che la cover dei Megadeth "Peace Sells..." suona personale, fresca e convincente. Ascolto dunque obbligatorio e acquisto consigliatissimo per questo Debut che suona fresco e personale guardando anche e soprattutto al passato con sincerità, passione e devozione.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dal Frontiers Rock Fest 2019 la prestazione degli Hardline
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ennesimo live dei Kreator: ne valeva la pena?
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archon Angel: per rivivere almeno in parte i Savatage di Zak
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Venti anni di Kryptos!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il secondo album dei Resumed
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Sylosis tornano in pista con un signor album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Se vi piacciono i Macabre, non potete perdervi i canadesi Tales of the Tomb
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP tutto sommato soddisfacente per i tech-death metallers canadesi Moosifix
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, un disco dispersivo che avrebbe potuto dare molto di piú.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, le uscite che non servono..
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il quarto capitolo delle raccolte dei Mesmerize
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla