A+ A A-
 

THRASH METAL DALLA RUSSIA THRASH METAL DALLA RUSSIA Hot

THRASH METAL DALLA RUSSIA

recensioni

titolo
"Till Violence"
etichetta
Punishment 18 Records
Anno

Line Up:

 

Alexander Ivanov : voce
Nick Komshukov: chitarra
Stas Salnikov : basso
Fedor Masuev : batteria

 

Tracklist:

 

1 Till Violence

2 Prologue To Slaughterhouse

3 Beginning Of War

4 Hell's Thrash Horsemen

5 Serial Man

6 My Feelings To The Past

7 The Preacher ( Testament Cover)

opinioni autore

 
THRASH METAL DALLA RUSSIA 2013-03-24 09:39:26 Michele Alluigi
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    24 Marzo, 2013
Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nonostante il loro nome possa apparire un po' stereotipato, vi consiglio caldamente di drizzare le orecchie per gli Hell's Thrash Horsemen, band russa giunta al nuovo EP discografico. Il loro è un thrash metal crudo e ruvido, influenzato sia dalla tradizione old school anni ottanta, che da sonorità più moderne; le bands a cui viene spontaneo far riferimento sono essenzialmente Exodus e Testament (dei quali è presente anche una davvero ben suonata cover), anche se con una produzione decisamente inferiore ai due mostri americani: i suoni sono infatti troppo ovattati e la scelta dei suoni di chitarra è basso non è felicissima, poiché si sente solo un pastone generale che a tratti eclissa lo sviluppo dei pezzi.
Il songwriting comunque è creativo e dinamico, oltre alle parti serrate con il classico tupatupa standard del genere questi ragazzi puntano molto al groove, inserendo nelle canzoni stacchi più meditati e ripartendo con crescendo, se non con pause secche.
Sono davvero ben eseguiti i solos ed i fraseggi di chitarra, il cui stile si muove sia sulle linee “caciare” di Kerry King (stupro del floyd rose compreso), sia su parti più neoclassiche, più consone ad un chitarrista più forbito come Alex Skolnick.
Unica cosa da rivedere meglio è la voce di Alexander, che a tratti sembra perdere il ritmo rispetto ai suoi compagni strumentisti e lascia quindi un po' cedere l'intonazione.
Per il resto questi cavalieri thrash dall'inferno non mancheranno certo al loro dovere di scatenare il moshpit nelle vostre serate.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I bresciani Hell's Guardian tornano con un album che mostra già una certa maturità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Minneriket, oltre al marciume.. verso il cestino!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilla, un nuovo superbo lavoro per la band svedese!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unseen Abyss, un disco non per tutti.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla