A+ A A-
 

I Dead Frog realizzano un disco nel quale dimostrano di avere grande personalità e di saper emozionare I Dead Frog realizzano un disco nel quale dimostrano di avere grande personalità e di saper emozionare Hot

I Dead Frog realizzano un disco nel quale dimostrano di avere grande personalità e di saper emozionare

recensioni

gruppo
titolo
Burning Bridges
etichetta
SLIPTRICK RECORDS
Anno

Line-up:

Zarko Ristic - vocals

Nikola Pancic - lead guitar

Davor Licic - rhythm guitar

Stefan Pancic - bass

Milos Pejcic - drums

 

Tracklist:

1. Trying to break me

2. Asleep

3. Can't rely on the truth

4. 66th

5. Hopeless

6. Deeper than I should

7. The secret's key

8. Redemption

9. When your shadow starts to cry

opinioni autore

 
I Dead Frog realizzano un disco nel quale dimostrano di avere grande personalità e di saper emozionare 2019-08-05 17:45:50 Virgilio
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Virgilio    05 Agosto, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Burning Bridges" è l'album d'esordio per questo interessante gruppo serbo dal moniker un po' strambo. La tracklist è composta da nove tracce, mediamente dalla durata piuttosto lunga e rivela già al suo interno una precisa evoluzione artistica. Il disco ha avuto infatti una gestazione piuttosto lunga, nel senso che c'è una distanza anche di anni tra alcune canzoni più datate e quelle più recenti. In tal senso, si può notare come nei primi brani composti, quali "The Secret's Key" o "When Your Shadow Starts To Cry", vi fosse la tendenza da parte della band di scrivere brani più estesi, con durate anche superiori dieci minuti, con influenze derivanti dal classico metal prog e di conseguenza con tanti cambi tematici. Si nota però comunque una certa tendenza a cercare momenti atmosferici (specialmente nell'ultima traccia), che diviene decisamente centrale nei pezzi più recenti, nei quali la band riesce effettivamente ad ottenere un approccio molto emozionale, con arpeggi che talvolta un po' ci hanno fatto pensare ai Tool ed un sound che riesce ad essere moderno e personale, senza perà rinunciare a riff potenti e decisi. Una menzione speciale merita il chitarrista Nikola Pancic, che ci ha davvero deliziati con i suoi fraseggi e diversi pregevoli assoli. Insomma, "Burning Bridges" è un disco per nulla scontato, tutto da scoprire, realizzato da un gruppo che si dimostra sin da subito parecchio promettente.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Witch Vomit: una band che unisce benissimo US e Swedish Death della vecchia scuola
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Continua il processo evolutivo dei francesi Necrowretch
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Horned Almighty, in cerca di un pubblico più vasto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Satan Worship, é un "no" su tutta la linea.
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Myrholt, un disco dispersivo che avrebbe potuto dare molto di piú.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, le uscite che non servono..
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il quarto capitolo delle raccolte dei Mesmerize
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Splendido capolavoro questo terzo album dei progsters americani Wilderun
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni tanto nel mondo del rock appare qualcosa di diverso: esordio per Zoran!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla