A+ A A-
 

Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo. Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo. Hot

Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.

recensioni

titolo
Laberinto Externo
etichetta
self-released
Anno

Tracklist:

1. Intro

2. Dechado de desolación

3. Laberinto externo (Llamado al despertar)

4. Antitemática

5. Culto alienígena

6. Internal Labyrinth

opinioni autore

 
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo. 2019-07-14 11:26:07 Rob M
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Rob M    14 Luglio, 2019
Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arrivan dal Venezuela i Panthematic, band attiva da diversi anni che solo l'anno scorso ha stampato il suo album d'esordio "Laberinto Externo".
Di che si tratta? Andiamo con ordine!
I nostri inglobano nel loro percorso compositivo elementi che variano in un contesto estremo, non limitandosi al black, ma abbracciando anche death e parti piú lente, quasi al limite del doom. Seppur l'intro del disco in questione mi faceva pensare ad un lavoro mediocre visto il risultato e che sembra piú un brano aggiunto per incrementare il minutaggio che un qualcosa di fondamentale, il primo brano riesce a proporsi con intensitá e spunti davvero interessanti. "Dechado De Desolación" risulta essere da questo punto di vista un ottimo display di ció che la band offrirá in questo lavoro!
I brani lunghi che scandiscono questo lavoro son validi singolarmente, ma nel complesso risultano dissociati. Come se la band abbia espresso visioni diverse del proprio sound brano per brano, anziché cercare di creare un prodotto unico che possa avere continuitá.
Proprio da questo punto di vista, esiste una significante differenza tra il primo ed il secondo brano - la titletrack "Laberinto Externo" - che porta la band su territori piú death/doom, anziché continuare a muoversi sul frangente black che invece tarda ad ingranare sul finale del pezzo, lasciando un buco nella continuitá dei brani ed in qualche modo sminuendo il valore del disco con un riffing che, alla fine dei conti, risulta prolisso e troppo ripetitivo.
In modo simile, seppur piú vicino al principio del disco, i nostri propongono la terza traccia "Antitematica", che si muove maggiormente sul tema black ma che, anche in questo caso, manca di spunti perché il brano possa riflettere una qualitá maggiore.
Il riffing si fa anche qui prolisso e ci vuole ancora un brano prima che si arrivi alla conclusiva e potenzialmente miglior traccia dell'album: "Internal Labyrinth".
In conclusione, i nostri han buone idee, ma son tanti gli angoli da smussare. Brani con un minutaggio minore avrebbero pututo lasciare il segno, ma nel complesso risultano troppo dispersivi ed in certi momenti l'attenzione dell'ascoltatore si perde e la noia cresce.
Buona la prima, ma c'é tanta strada da percorrere, in questo momento, perché il progetto Panthematic si possa sollevare dall'anonimato.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Edge Of Forever, in volata uno degli highlight del 2019!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ghostreaper, un progetto che getta le basi nel classic metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angel Witch: il marchio di Lucifero
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Scarleth, davvero un disco fatto bene
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Running Wild rilasciano un E.P. in attesa dell'album
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Old Dead Tree: un Ep per ricordare un amico scomparso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Cassino all'insegna dell'hardcore con il debutto dei Lesnar Suplex
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto dei nostrani Bloody Unicorn è poco convincente
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante il mix tra sound centro-europeo e svedese dei Sathamel
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In attesa di un nuovo album, un breve EP di cover per i calabresi Zora
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli australiani Alchemy un debut EP che lascia ottime speranze per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla