A+ A A-
 

Scarcrow, un heavy cupo e poco appetibile Scarcrow, un heavy cupo e poco appetibile

Scarcrow, un heavy cupo e poco appetibile

recensioni

gruppo
titolo
Beyond The Black Rainbow
etichetta
SCREAM
Anno

Tracklist:

01. Beyond The Black Rainbow

02. S.W.T.W.C.

03. Blood Brother

04. Stagefryght

05. Children Of The Crow

06. Wolf In Sheep's Clothin'

07. Jezebel

08. Mr. Lee

09. Born Guilty

10. From The Ashes

11. It Can't Rain All The Time

12. Scars Behind The Mask

45:35

 

opinioni autore

 
Scarcrow, un heavy cupo e poco appetibile 2019-06-10 08:37:07 Federico Orano
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Federico Orano    10 Giugno, 2019
Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

I tedeschi Scarcrow nascono nel 2015 e l'anno successivo è già tempo di un ep, intitolato “A Murder Of Crows”. Il debutto sulla lunga durata per la band arriva solo quest'anno, con questo “Beyond The Black Rainbow”.

Il sound del quartetto teutonico è caratterizzato da influenze hard rock ed heavy metal; prende fortemente dalla scena classica (Alice Cooper, Black Sabbath), ma con un tocco moderno e malinconico. Il risultato, ahimè, non è affatto positivo. Il songwriting è statico, nessun passaggio riesce a colpire e la produzione lascia a desiderare. I solos di chitarra sono probabilmente la caratteristica migliore di questo debutto (meno l'ugola di Demon Fry), che trova i momenti migliori con i pezzi più intensi e ricercati, vedasi “Mr. Lee”.

C'è tanto lavoro da fare per gli Scarcrow se vorranno in futuro provare a migliorare la loro proposta. Per ora, meglio guardare da qualche altra parte.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Eternal Suffering - Beyond the Threshold of Twilight
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album degli Holy Tide poteva essere ancora più interessante
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quattordicesima fatica per gli storici death metallers danesi Illdisposed
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano i Devourment con il loro più che classico monolite di violenza sonora
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il terzo album dei Desert convince pienamente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I nostrani The Big Jazz Duo, tra deathcore e sinfonia, tirano fuori un Ep che spacca!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
C'è molto da lavorare per i Rot Schimmel
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla