A+ A A-
 

Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra. Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra. Hot

Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra.

recensioni

gruppo
titolo
Meridiem
etichetta
autoprodotto
Anno

Line-up:

Erich Ulmer - bass

Josh Kay, Steven Soderberg - guitars

Tom Socia - vocals

Christopher Stewart - drums

 

Tracklist: 

1. Meridiem

2. Sydria

3. Etheric Alchemy

4. Silent Chamber

5. The Hidden Hand

6. Across the Ancient Desert

7. Witness

opinioni autore

 
Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra. 2019-05-04 16:25:55 Virgilio
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Virgilio    04 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Tanagra provengono dall'Oregon, si sono formati nel 2010 e hanno all'attivo un demo e soprattutto un album, "None of This is Real", pubblicato nel 2015. Il follower, intitolato "Meridiem", è costituito da sette tracce, tutte mediamente alquanto lunghe, salvo magari "Sydra", che si ferma intorno ai quattro minuti. Facile dunque immaginare che si tratti di una band a cui piaccia sviluppare i brani attraverso trame progressive e lungo tracce alquanto articolate. Una caratteristica che balza subito in evidenza con l'ascolto di "Meridiem", è quella dell'approccio vocale: la voce, infatti, contrariamente a quanto spesso avviene, non è alta, ma si mantiene su registri paragonabili a quelli degli altri strumenti, risultando piuttosto morbida, quasi soffusa. Capita anche che il singer Tom Socia in qualche passaggio provi a inserire un cantato più "cattivo", ma obiettivamente l'effetto non è particolarmente evidente e finisce per non sortire più di tanto i risultati sperati. Non nascondiamo che quest'approccio non ci abbia particolarmente convinti, al punto che ci è venuto il dubbio se si tratti di una precisa scelta della band o piuttosto qualcosa non abbia funzionato come avrebbe dovuto a livello di produzione e mixaggio. Ad ogni modo, i Tanagra, un po' in tutti i brani, cercano di creare una certa alternanza tra passaggi più atmosferici, parti più dure e prolungati assoli e, in tal senso, i risultati sono abbastanza apprezzabili. Una delle tracce che ci ha più colpiti è "The Hidden Hand", che parte come un autentico brano power metal, per poi però variare più volte nel corso del brano, con i Tanagra che si rivelano abili nel creare passaggi di grande intensità emotiva. Molto bella anche "Witness", una suite di oltre quattordici minuti, che si sviluppa e si lascia assaporare con calma tra una serie di cambi tematici. Diciamo che, a differenza di altre band prog, i Tanagra non puntano tanto sul virtuosismo o sull'aspetto tecnico, quanto su un songwriting aperto e fantasioso, dove magari non si vanno a riscontrare autentici colpi di genio o chissà quali invenzioni, ma si punta a trasmettere qualcosa in assoluta libertà, senza vincoli compositivi o schemi precostituiti. A conti fatti, non tutte le tracce sono poi alla fine dei capolavori, però considerandoli sotto quest'ottica, possiamo dire che si possono ascoltare davvero buone cose, per cui, pur con tutte le riserve che abbiamo sopra espresso, riteniamo senz'altro che "Meridiem" meriti di avere la sua chance, a patto che non si tratti di un ascolto superficiale o frettoloso.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Buone potenzialità nel debutto dei danesi Ironguard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
X-Romance, hard rock melodico talmente ordinario da annoiare fin da subito.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Energia, sudore, dedizione sono gli ingredienti dell'ottimo hard rock dei 99 Crimes
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
March against the tides, un nuovo progetto dalla Norvegia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
War Curse, thrash di buona fattura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Allagash, che peccato!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Night Screamer hanno le carte in regola per migliorare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
BitchHammer thrash grezzo ed estremo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince l'EP di debutto degli svedesi Blutfeld
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla