A+ A A-
 

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio. I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio. Hot

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio.

recensioni

titolo
Cursed Sanctuary
etichetta
autoprodotto
Anno

Tracklist:

1. Jolly Roger

2. Cursed Sanctuary

3. Bad Dream

4. Time's Up

5. Ghost

 

Line-up:

Luigi Jamundo - guitars, bass, keyboards, drum programming, backing vocals

Marco Vantini - lead and backing vocals

 

Antonino Jamundo - keyboard solo on track 1

Leonardo Porcheddu - guitars solo on track 2

Alice Benedetti, Valentina Boscaini - vocals on track 5

opinioni autore

 
I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio. 2019-04-17 19:29:16 Virgilio
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Virgilio    17 Aprile, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dietro il moniker Winter Owl si cela il progetto del polistrumentista Luigi Jamundo, il quale, coadiuvato soprattutto dal cantante Marco Vantini, dà vita a questo ep di debutto, intitolato "Cursed Sanctuary", articolato in cinque tracce, per la durata di circa ventuno minuti. Cominciamo col dire che ci hanno un po' fuorviato inizialmente le altisonanti note di accompagnamento al promo, presentato peraltro come un mix di Dream Theater e Symphony X, praticamente imprescindibile o quasi per ogni amante del prog che si rispetti. Se dovessimo dunque attenerci ad una tale presentazione, in tutta sincerità ci troveremmo di fronte ad una grossa delusione. Ci sono indubbiamente influenze delle band citate, ma tali accostamenti ci sono sembrati un po' fuori luogo e peraltro la componente prog non è poi neppure così preponderante nel sound dei Winter Owl, salvo, magari, qualche tentativo in tal senso soprattutto nella strumentale "Time's Up". Piuttosto, potremmo parlare di un metal melodico, che riesce però a ritagliarsi un suo stile, neppure così derivativo come l'autore vorrebbe fare credere, dato che si può riscontrare pure una certa personalità, che si può intravedere sia in occasione dei brani più veloci e decisi che in quelli più introspettivi e capaci di emozionare. Tendenzialmente più metal sono le canzoni di apertura, ovvero "Jolly Roger" e la title-track, quest'ultima impreziosita tra l'altro da un assolo di Leonardo Porcheddu (Vivaldi Metal Project), mentre un po' più atmosferiche sono "Bad Dream" e soprattutto "Ghost" (quest'ultima affidata ad una voce femminile) ma, comunque, come dicevamo, rappresentano tutte diverse sfaccettature che compongono pienamente quello che è lo stile dei Winter Owl. Si riscontra in generale qualche acerbità, ma nel complesso questo "Cursed Sanctuary" è un esordio senz'altro incoraggiante, per cui auspichiamo che il progetto possa avere quanto prima un seguito.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aor purissimo per un tuffo negli anni 70 con Billy Sherwood
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quasi due decadi, con un breve EP tornano i padri del NY Hardcore: i Cro-Mags
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i baschi Hex un Doom/Death con poche accelerazioni ma dall'impatto decisamente buono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedesco-olandesi Burial Remains un buon disco per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
i Diviner possono ancora migliorare
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla